Ultimamente stiamo vedendo molti dispositivi che cercano di integrare più sistemi operativi su un dispositivo o creazioni di ibridi tra tablet e/o smartphone e pc. Dispositivi che possono essere usati quindi per lavoro grazie a Windows e nel tempo libero tramite Android.

Android però è un sistema operativo che può funzionare su quasi tutti i dispositivi e difatti lo stiamo vedendo ovunque come anche su auto, autoradio e persino elettrodomestici. Esistono quindi già vari modi per emulare Android su PC e tempo fa abbiamo visto come farlo funzionare su sistemi operativi Linux grazie a Virtualbox, oggi invece vediamo come usare Android su Windows.

AMD ha pensato di creare un tutt’uno tra i due sistemi, permettendo all’utente di usare all’occorrenza il sistema necessario tramite BlueStacks, premiata al CES 2012 come miglior software.

Il canale Telegram di InTheBit con le migliori offerte techle migliori offerte tech

 

Nel video di presentazione BlueStacks sembra integrarsi perfettamente con Windows 8 e i controlli gestiti dai sensori possono essere simulati dalla tastiera, vediamo invece in questo articolo il comportamento su Windows Seven.

 

Installazione

L’installazione è abbastanza semplice: scaricate il file dal link seguente

Download | Link

Alla fine del download avviate il file e dopo aver confermato l’installazione inizierà il download dei file necessari per far girare Android sul vostro PC Windows. Finito il download BlueStacks sarà avviato automaticamente

 

Se il vostro pc è un Mac potete scaricare BlueStacks da qui.

 

Avvio e funzioni

BlueStacks, nasce in realtà come un emulatore dedicato ai giochi, e lo si capisce bene dal primo avvio, infatti non esiste il launcher originale a cui siamo abituati ma soltanto delle schede che mostrano applicazioni usate di recente e le app (maggior parte giochi) suggerite divise per genere.

home-bluestacks


Ovviamente possiamo installare il nostro launcher preferito e per fare una prova ho scaricato Smart Launcher. L’interfaccia è come quella di un tablet, le notifiche vengono mostrate in basso a destra, cliccando o spostando verso l’alto.

notifiche

 

In quest’area oltre alla visualizzazione delle notifiche e all’orologio classico, si trovano tre tasti (prima foto) che da destra verso sinistra servono a chiudere l’applicazione, passare da finestra a schermo intero e viceversa, condividere l’app.

Tutto il resto funziona come se stessimo usando un tablet sul pc con tastiera e mouse (abilitato anche il touch su pc con touch screen). Abbiamo la fotocamera che usa la webcam del nostro PC, possiamo scattare foto e fare video, ma provando la panoramica l’applicazione (fotocamera) crasha.
Tra le app preinstallate troviamo: i social Twitter e Facebook; il market di Google, quello di Amazon e 1Mobile Market; app per sviluppatori; app per trovare altre app e app per impostare il formato di quelle installate; infine il SetupWizard che ci aiuta a sincronizzare totalmente BlueStacks con il nostro dispositivo Android.

 

Versione, impostazioni e memoria

Per quanto riguarda le impostazioni, abbiamo a disposizione quasi tutto. Anche se mancano le info sul dispositivo ma posso confermare che la versione in uso è la 4.0.4, quindi Android ICS. Per l’archiviazione abbiamo in tutto circa 16 GB (ovviamente occupati sul nostro Hard Disk) di cui quasi 8 per il telefono (applicazioni) e 8 considerati come spazio di archiviazione interna per dati e tutti i tipi di file.

memoria

Sembra invece impossibile avere musica e altri file multimediali, poiché non abbiamo un dispositivo collegato al PC e inoltre non vi è alcuna cartella in cui copiare i nostri file, ma questo non è l’obiettivo BlueStacks, che è appunto nominato App Player, e con le app fa la sua bella figura!