Con i nostri terminali facciamo ormai tutto, e possiamo sempre fare di più, tranne far durare la batteria per più di un giorno! O almeno di questo ci lamentiamo. Ovviamente la durata della batteria dipende molto dall’uso e di conseguenza più usiamo il dispositivo più in fretta facciamo scaricare la batteria. Ma l’uso di un terminale è uguale per tutti? Ovviamente no. C’è chi usa il proprio dispositivo per lavoro, c’è chi lo usa soltanto per giocare, c’è chi lo usa per chattare e così via fino a decine e decine di combinazioni.
C’è anche chi dice (magari ironicamente) che i cellulari dell’era precedente erano migliori per la durata! In un paragone superficiale potremmo affermare ciò, ma osservando la realtà, ciò che facciamo con un cellulare di oggi non regge confronto con gli ‘antenati’, senza contare che i display sono notevolmente più grandi e con milioni di colori e pixel in più e come tutti sappiamo, il display è ciò che influisce di più sul consumo della batteria.

Sicuramente durante l’uso del dispositivo si registrerà un maggior consumo della batteria, ma se non diamo le giuste attenzioni, possono verificarsi consumi irregolari anche durante lo stand-by! Quindi cosa bisogna fare? Non usare più il nostro dispositivo? Già! No, scherzo, bisogna però capire bene come funziona il sistema Android, a cosa possono essere dovuti i consumi irregolari della batteria e cercare dunque di ‘riparare questi problemi’ per ottenere maggiore durata della batteria, ottenendo una buona percentuale di durata in più a seconda delle modifiche apportate.

In questo articolo voglio quindi approfondire per bene e una volta per tutte l’argomento batteria. Cerco informazioni da un po’ di tempo e mi sono fatto un po’ di idee su come caricare correttamente la batteria, su quali applicazioni usare e quali no e ho cercato di mettere in atto queste informazioni sul mio dispositivo Xiaomi Mi2 col quale riesco a fare fino a più di 5 ore di schermo acceso con la batteria standard da 2000 mAh. Da sottolineare che monto la ROM MIUI che può gestire la frequenza della CPU con le modalità risparmio, normale, e prestazioni, ma tutto ciò che leggerete andrà bene per qualsiasi dispositivo con qualsiasi ROM.

Il canale Telegram di InTheBit con le migliori offerte techle migliori offerte tech



L’articolo è diviso in varie sezioni che potete raggiungere con i seguenti link, che trovate anche in ogni sezione.