Siamo entrati nell’era dello sviluppo tecnologico, in particolar modo quello che è legato alla telefonia e ai tablet, gioielli della tecnologia che possono rendere la vita molto più semplice grazie alle migliaia di applicazioni che è possibile poter scaricare gratuitamente o a pagamento.

Allo stesso tempo però, risultano decisamente molto più fragili rispetto ai vecchi telefonini, per esempio, è possibile che possa capitare che il nostro iPad mini possa scivolare dalle nostre mani andando così a scontrarsi contro il pavimento provocando la rottura del vetro; a questo punto si è quasi costretti a sostituire il vetro dell’ iPad mini.

Da alcune recenti statistiche si è dimostrato che circa il 10% dei possessori dell’iPad mini romperà accidentalmente il vetro entro il primo anno d’acquisto. Se succede non c’è assolutamente da disperarsi, poiché si può riparare anche a costi davvero ragionevoli!

Il canale Telegram di InTheBit con le migliori offerte techle migliori offerte tech

Come è fatto il vetro dell’iPad?

Prima di capire come sopperire al danno, cerchiamo di comprendere come è fatto il vetro dell’Ipad: una sua maggiore conoscenza ci consentirà di comprendere la via migliore per noi per riparare il danno.

Quali sono gli elementi costituenti:

  • Digitizer (o digitalizzatore)
  • LCD
  • Schermo di protezione

Per prima cosa, è decisamente importante sapere che il display dell’iPad mini è formato da due strati, quello superficiale, il vetro, e la parte più fondamentale, il pannello LCD. Ovviamente si capisce fin da subito che poter riparare il vetro dell’IPad mini è decisamente molto più facile, veloce e sopratutto economico rispetto al pannello LCD.

Il digitizer è il componente, sottilissimo, che contiene lo strato di ossido di metallo ed i sensori della variazione della capacità.

Il display LCD (acronimo inglese di Liquid Crystal Display, Schermo a Cristalli Liquidi) è lo schermo che, illuminato da una lampada o da una serie di LED, visualizzerà quello che il processore grafico elaborerà.

E, per finire, a poter coprire tutte e due queste componenti molto delicate, troviamo uno schermo trasparente. Il materiale cambia da modello a modello e da produttore a produttore, ma deve essere sempre trasparente al 100% e quanto più resistente possibile.

Per lo schermo di protezione, è possibile usare il vetro polimeri vari, oppure moderne leghe in fibra di vetro e silicati, molto resistenti.

Attenzione: quando si dice “molto resistenti”, non si intende “indistruttibili”. Per ora, purtroppo, nulla di indistruttibile è stato creato… E (probabilmente) mai lo sarà.

Il vero problema è che il vetro rotto potrebbe danneggiare l’LCD che si trova sotto di esso; a questo punto, il nostro iPad mini si presenterà con delle vistose crepe del vetro e con le caratteristiche righe multicolore, sinonimo di vetro e LCD danneggiati.

3 soluzioni possibili per la riparazione

Dopo essere riusciti a capire il danno che ha subito il nostro iPad mini, possiamo proseguire studiando tre possibili vie che ci consentono di poter riparare il vetro del nostro iPad mini:

Soluzione 1: sfruttare la garanzia

Come primo approccio, se il l’iPad mini è ancora in garanzia, è sempre meglio poterne usufruire per due principali motivi: il primo è che è completamente gratuito, l’altro è che si possa affidare il tablet danneggiato ai veri professionisti. E’ utile sapere, in vista di prevenire il danno, che Apple fornisce una garanzia integrativa, Apple Care + per Ipad, al costo di 49 euro.

Soluzione 2: farlo riparare a un negozio specializzato

Dopo il boom dei prodotti Apple, sono davvero tante le aziende che si sono specializzate nella riparazione dei vetri Ipad, proprio per questo motivo, se la garanzia è scaduta possiamo affidarci a queste ditte che riescono a riparare l’iPad mini nel miglior dei modi e ad un prezzo ragionevole.

Tra le varie, si può segnalare Icrash in provincia di Padova, sito web: www.icrash.it.

Soluzione 3: il fai da te

Acquistare il pezzo da poter cambiare: questa possibilità di riparare il tablet è assolutamente indicata a tutti quelli che conoscono almeno un minimo di hardware targato Apple. E’ possibile acquistarlo su Ebay o Amazon.Ovviamente l’operazione risulta decisamente molto delicata e rischiosa sia dal punto dei componenti che si andranno ad acquistare (devono essere di qualità), e sia dal punto che basta un minimo sbaglio per peggiorare il danno.