Avete già avuto modo di provare Android 5 Lollipop?

Io sto provando il porting su Xiaomi Mi2 ormai da quasi una settimana e devo dire che – nonostante sia una versione di test – è molto bello e funzionale, ma anche fluido allo stesso tempo. Le novità introdotte sono state parecchie, tuttavia – malgrado le varie preview rilasciate – la prima versione ufficiale è arrivata sui nostri terminali con qualche problema.

In rete alcuni utenti lamentano di una scarsa durata della batteria, alcuni blog hanno segnalato l’impossibilità di impostare la modalità silenziosa e così via, ma allo stesso tempo si parla anche di una nuova versione, Android 5.1, che molto probabilmente risolverà questi bug.

Uno dei problemi che ho riscontrato io, riguarda invece una delle nuove feature: il pin delle applicazioni, o blocco su schermo in Italiano e dovrebbe riguardare soltanto i dispositivi con tasti fisici. Avevo descritto la funzione in questo articolo, dove ho anche elencato un po’ tutte le caratteristiche.
Il pin di un’applicazione (attivabile tramite le impostazioni, quindi disattivato di default) consente all’utente di bloccare lo schermo su un’applicazione tramite un apposito tasto visibile nel multitasking.

pin-android-lollipop-5Fin qui tutto bene: io apro il multitasking, tappo il tasto e blocco l’utilizzo dello smartphone su quella determinata applicazione e nessuno può usarne altre senza conoscere la mia sequenza; il problema si verifica al momento dello sblocco: per accedere al multitasking sui Nexus e su tutti i dispositivi con tasti virtuali è presente un tasto dedicato, accompagnato poi dal tasto home e indietro (la navbar per intenderci). Con i tasti fisici, invece, il tasto per accedere al multitasking è simulato dalla pressione prolungata sul tasto home nella maggior parte dei terminali, e qui la situazione si complica.
Per sbloccare l’applicazione “pinnata” bisogna premere contemporaneamente il tasto indietro e multitasking (panoramica), ma come abbiamo detto quest’ultimo è simulato con una pressione prolungata, quindi non è possibile sbloccare il telefono, se non riavviandolo.

In realtà, questo potrebbe NON essere un problema per Google poiché i Nexus e la maggior parte dei dispositivi Google Play edition sono dotati di tasti virtuali. Sta quindi – per come la vedo io – ai brand e alle ROM custom cambiare la scorciatoia per lo sblocco o permettere di rimappare i tasti fisici. Ma, ovviamente, sappiamo già che la CyanogenMod consente sia di rimappare i tasti che di simulare quelli virtuali, quindi non dovrebbe esserci nessun problema, o così si spera!