Google Drive è il servizio di cloud storage realizzato da Google

Come capita spesso per i software realizzati da Big G, anche Google Drive ha ottenuto, in pochissimo tempo, una popolarità davvero straordinaria diventando uno dei servizi di cloud storage più utilizzati al mondo.

Sono trascorsi ormai 2 anni dal lancio di Google Drive (Aprile 2012), nei quali il software è stato continuamente migliorato ma che non sono bastati a risolvere un problema che infastidisce l’intera comunità open source: ossia la mancanza di un Client ufficiale per Linux che permetta di gestire il proprio spazio direttamente dal file manager del proprio PC.

In questo articolo vedremo quindi come integrare Google Drive in Ubuntu e derivate  tramite un Client non ufficiale, GOOGLE-DRIVE-OCAMLFUSE che ci permetterà di gestire i file presenti sul nostro account direttamente da Nautilus o altro file manager utilizzato dalla propria distribuzione Linux.

Il canale Telegram di InTheBit con le migliori offerte techle migliori offerte tech

INSTALLARE GOOGLE-DRIVE-OCAMLFUSE SU UBUNTU E DERIVATE

Installare il Client di Google Drive è molto semplice, basterà aggiungere l’apposito ppa e successivamente installare  Google-Drive-Ocamlfuse.

Aprire il terminale e digitare:

$ sudo add-apt-repository ppa:alessandro-strada/ppa
$ sudo apt-get update
$ sudo apt-get install google-drive-ocamlfuse

Terminata l’installazione procedere quindi alla sua configurazione.

CONFIGURAZIONE GOOGLE-DRIVE-OCAMLFUSE

La prima operazione da eseguire sarà quella di autorizzare il Client ad accedere al nostro account Google, digitare nel terminale:

google-drive-ocamlfuse

Verrà aperta una scheda nel browser che richiederà l’immissione delle proprie credenziali di accesso all’account Google, completiamo tutto il procedimento fino ad avere la conferma della corretta riuscita dell’operazione.

gdrive
Integrare Google Drive in Ubuntu e derivate – Conferma Autenticazione Completata

 

Adesso creiamo la cartella nella nostra Home che conterrà tutti i nostri file presenti su Google Drive e dalla quale potremo fare gli Upload e Download dei file semplicemente copiandoli o spastandoli da questa cartella.

mkdir ~/gdrive

Non resta altro che montare il contenuto di Google Drive all’interno della cartella con il comando:

google-drive-ocamlfuse ~/gdrive

La configurazione è terminata, recandoci nella nostra home, all’interno della cartella Gdrive troveremo tutti i nostri file sincronizzati che potremo gestire come si fa con una normale cartella di sistema.
Per montare in automatico Google-Drive-Ocamlfuse è sufficiente aggiungere fra le Applicazioni d’avvio automatico il persorso alla cartella Gdrive preceduto dal comando “google-drive-ocamlfuse

google-drive-ocamlfuse /home/tuo-nome/nome-cartella-Gdrive

per maggiori informazioni sull’utilizzo del software potete leggere l’apposita Wiki ufficiale di google-drive-Ocamlfuse a questo link

 

Via