Leggi Anche: Compilazione del kernel Linux, come e perché

Quache settimana fa è stata rilasciata l’ultima versione del kernel Linux, ovvero la 4.3, che introduce dei miglioramenti,supporto a nuovo hardware, bugfix, etc… Chi fosse interessato può cliccare qui.

 

Che cos’è Linux-ck
linuxLinux-ck non è un kernel, bensì delle patch da applicare al kernel prima della configurazione e compilazione. Queste patch migliorano le performance del sistema e introducono BFS, un nuovo scheduler.
Consigliato sopratutto per i computer portatili (laptop).

Che cos’è una patch?
Una patch, come molti sapranno è un file che contiene i cambiamenti di un file da una fase precedente a quella successiva.
Intendo dire che Linux-ck sono delle “modifiche” al kernel vanilla, cambiamenti al codice sorgente, quindi per essere applicati si creano queste patch, che poi vedremo come applicate. Contengono i cambiamenti da fare a un file.

Il canale Telegram di InTheBit con le migliori offerte techle migliori offerte tech

Che cos’è uno scheduler
Uno scheduler è necessario per gestire threads e processi di un programma. Lo scheduler è parte integrante del kernel, una volta applicata la patch verrà aggiunto il supporto allo scheduler BFS che come detto migliora notevolmente le prestazioni.

Per saperne di più

  • Linux-ck: qui
  • Scheduler CPU BFS: qui

Compileremo direttamente il kernel, tuttavia è possibile ottenere una precompilata attraverso i gestori pacchetti delle varie distro.

1: Scarichiamo la patch (lrz)
Nota: la patch è 4.3-ck1 ed è utilizzabile con il kernel 4.3

Quindi scarichiamo la patch da qui : 4.3-ck1

2: Decomprimiamo l’archivio lrz:

… con il comando:

lrzip -d patch-4.3-ck1.lrz

quindi otterremo un semplice file di testo:

patch-4.3-ck1

Quel file è la vostra patch, copiamola nella cartella dove si trova il kernel con il programma “cp”

cp -v patch-4.3-ck1 ~/Kernels/stable/linux-4.3

Nota: ~/Kernels/stable/linux-4.3 è una mia directory… il codice del vostro kernel potrebbe trovarsi da un’altra parte.

3: Applichiamo la patch al sorgente

Una volta fatto questo navighiamo nella cartella del nostro kernel col comando “cd”

cd ~/Kernels/stable/linux-4.3

e usiamo il programma “patch” per applicare le modifiche di Con Kolivas al kernel.

patch -p1 < patch-4.3-ck1

4: Configuriamo e compiliamo
Fatto questo abbiamo il nostro kernel customizzato con lo scheduler BFS, procediamo quindi alla configurazione [menuconfig] (SOLO DOPO AVER APPLICATO LA PATCH), notiamo che in General Setup è presente BFS CPU Scheduler lasciamolo impostato come di default, salviamo e compiliamo con il buon

make

.

Generiamo ramdisk se richiesta, spostiamo il kernel in /boot, aggiorniamo il bootloader e riavviamo!