Okay, siamo arrivati al momento della recensione di questo smartphone, l’Elephone P7000, uno degli ultimi arrivati dalla Cina e che sta facendo discutere davvero tanto di sé grazie alle proprie caratteristiche e al prezzo contenuto che si aggira intorno ai 200 Euro.
[Purtroppo non sono riuscito a realizzare una recensione video, mi attrezzerò per le prossime recensioni]

Una scheda tecnica che vanta un processore Octa Core @1.7GHz 64bit, 3GB di RAM, un display FHD da 5.5″ con risoluzione 1920×1080 pixel con 400 PPI, una batteria da 3400 mAh e Android 5.0 è sufficiente per piazzare Elephone P7000 come miglior Smartphone sul mercato (ovviamente per rapporto qualità/prezzo)?

Purtroppo no, non è soltanto la scheda tecnica che permette ad un dispositivo di aggiudicarsi il titolo di miglior Smartphone, ma entrano in gioco tanti fattori; quindi adesso andremo ad analizzarli singolarmente per poter stabilire tutti i pro e i contro di Elephone P7000 e se vale la pena o no acquistarlo.
recensione-elephone-p7000

Il canale Telegram di InTheBit con le migliori offerte techle migliori offerte tech

Mettiamo bene in chiaro che queste analisi e i voti sono considerati in base al prezzo.

Durante queste settimane di prova il mio Elephone ha ricevuto 3 aggiornamenti che hanno portato diverse migliorie.

Materiali | 7

Le dimensioni sono molto generose a causa del display molto ampio: 15.5×7.67×0.93 cm per un totale di circa 180 grammi (varie schede riportano 160). Non è un peso piuma: con l’utilizzo costante i 180 grammi si fanno sentire.

Per quanto riguarda invece i materiali, troviamo un frame in metallo ai bordi, mentre il retro, ovvero la cover, ha solo l’effetto metallizzato e su questa avrei da ridire qualcosa. Dopo numerosi stacca-attacca, si iniziano a sentire vari scricchiolii; ma c’è da considerare anche che l’ho staccata e riattaccata più del dovuto. Niente da dire sul grip, buono.

Altro..

È molto comodo il LED di notifica piazzato in basso al centro, sul tasto home, personalizzabile per determinati eventi (come SMS, chiamate, notifiche generali) con i principali colori, ma non mi piace per un motivo: il suo compito non è soltanto quello di notificare, difatti va pure ad accendersi alla pressione di qualsiasi tasto hardware (escluso tasto power, che ovviamente blocca il dispositivo). C’è la possibilità di cambiare il colore, ma manca quella di disattivare questa ‘feature’ (l’unica soluzione è impostare la luminosità al minimo). Cioè, i tasti hardware non sono illuminati, né disegnati, si accende solo questa lucetta DOPO averli toccati. Non trovo un senso a ciò.
elephone-p7000-led-notifica

Hardware | 9

L’hardware lo conosciamo già, ma come si comporta?

Durante queste settimane di utilizzo non ho mai riscontrato rallentamenti, l’hardware fa girare bene più o meno tutte le app. Anche giochi pesanti con una buona grafica vanno abbastanza bene; ho riscontrato casuali micro lag solo su Modern Combat 5, per il resto l’hardware è promosso a pieni voti.

Un plauso va fatto al lettore d’impronte post sotto la fotocamera posteriore, che riesce a gestire fino a 5 impronte diverse, con una reattività davvero impressionante e con un margine di errore quasi inesistente. Utile anche per proteggere le applicazioni da occhi indiscreti.

Sensori | 6

Una particolare attenzione va data ai sensori. L’accelerometro è a dir poco perfetto, ma non posso dire lo stesso del sensore di prossimità. Questo – nonostante si possa tarare – ha problemi durante le chiamate: avvicinando lo smartphone all’orecchio, il display si spegne, ma allontanandolo è abbastanza probabile che non si riaccenda.

Display | 6

Il display, ahimè, è un po’ il punto debole di questo Elephone P7000. Sì, considero il prezzo, ma considero che tutte le azioni eseguite su uno Smartphone, passano dal display.

Per quanto riguarda i colori niente da criticare, a parte il bianco poco acceso; ciò che mi ha messo in difficoltà è invece il touchscreen, che durante una digitazione rapida perde qualche colpo, per il resto invece si comporta bene. Un altro punto a sfavore l’avrei dato alla luminosità, se non fosse stato per l’ultimo OTA ricevuto l’8 giugno.

La luminosità su Elephone P7000 era davvero penosa sotto la luce del sole, ma ERA dovuto ad un bug del sistema che non consentiva di aumentarla al massimo. Pertanto, portando il selettore della luminosità oltre la metà non si notava nessuna variazione; la metà era il limite massimo di luminosità, risultando quindi molto bassa. Per fortuna è stato risolto, ma alla luce del sole non dà comunque il massimo.

Proprio mentre scrivo, ricevo un altro aggiornamento (il terzo) che introduce un’ottima novità: MiraVision. Questa nuova opzione, situata in Impostazioni -> Display, permette di migliorare ulteriormente i colori con le impostazioni preimpostate o manualmente (contrasto, nitidezza, etc). Molto gradito, ne sentivo la mancanza!

Gesture | 10

Belle le gesture. In totale abbiamo ben 13 gesture diverse da usare a schermo spento, 6 delle quali preimpostate, come risveglio con doppio tocco, lanciatore fotocamera, controlli musica, ecc. Le altre 7 si possono personalizzare per lanciare al volo le app preferite. Tutte attivabili/disattivabili singolarmente.

Audio | 7

L’audio su Elephone P7000 è abbastanza alto, ma non facciamoci ingannare dalla “doppia cassa” posta nella parte inferiore, perché una (quella sinistra) in realtà non è una vera e propria cassa.
elephone-p7000-casseNelle impostazioni audio abbiamo anche la possibilità di migliorare la qualità e di potenziare il volume, con il rischio però che l’audio inizi a gracchiare. Non manca poi la possibilità di ottimizzare l’audio in cuffia, un’opzione che però preferisco lasciare disabilitata perché non migliora la qualità (testato con le cuffie OnePlus), meglio impostare tutto a mano dall’equalizzatore del lettore musicale integrato.

Per quanto riguarda l’audio in chiamata, da capsula si sente abbastanza chiaro e pulito, ma non forte abbastanza per ambienti rumorosi, il vivavoce ha invece un volume più basso rispetto a quello ottenuto durante la riproduzione di audio e video.

Microfono | 3

Il microfono, invece, non fa bene il suo lavoro, con il risultato che durante le chiamate sembra che il telefono sia distante 20 centimetri da noi. L’interlocutore farà difficoltà a sentirci. Lo stesso vale per le registrazioni, l’audio registrato è molto basso.

Fotocamera | 8

Le fotocamere di Elephone P7000 non sono niente male, ottime con la luce del sole. Certo, non c’è da aspettarsi il risultato di una reflex, parliamo sempre di uno smartphone – per giunta uno smartphone sotto 200€ – ma gli scatti sono molto più che apprezzabili. Il discorso cambia in ambienti poco luminosi: il flash (singolo) continua ancora a dare scatti discreti, ma senza l’aiuto di questo, le foto iniziano a perdere di qualità e i colori a tendere al rosso (con l’ultimo update si nota molto meno).

Ecco alcuni scatti (le ho alleggerite un po’ per non appesantire troppo la pagina – clicca sulle foto per ingrandirle e leggere le condizioni di luce)

Foto al chiuso
giorno poca luce luce normale flash
Foto all’aperto
elephone-p7000-aperto-(1) elephone-p7000-aperto-(2) elephone-p7000-aperto-(3) elephone-p7000-aperto-(4)
elephone-p7000-aperto-(5)-HDR elephone-p7000-aperto-(6) elephone-p7000-aperto-(7)-HDR elephone-p7000-aperto-(8)
elephone-p7000-aperto-(9)-2X elephone-p7000-aperto-(10)-4X elephone-p7000-aperto-(11) elephone-p7000-aperto-(12)4x

L’interfaccia dell’applicazione è forse un po’ vecchiotta, ma offre molte caratteristiche, personalizzazioni e filtri. Tra le tante caratteristiche abbiamo la modalità panorama, una modalità per soggetti in movimento, bellezza viso e scatti multiangolari. Esiste nache un’opzione per scattare le foto con comandi vocali in cinese o inglese. In inglese basta dire cheese; è necessario cambiare la lingua (cinese di default) dalle impostazioni.

Batteria | 8

Mi aspettavo qualcosa di più da una batteria da 3400 mAh, tuttavia la durata mi ha soddisfatto. Con un utilizzo medio – sia in WiFi che 3G, con particolare uso di social, video e chiamate e con sincronizzazione sempre attiva – riesce a raggiungere la durata complessiva di 1 giorno e mezzo con quasi 4 ore di schermo acceso. Mentre nelle giornate in cui l’ho stressato di più, è riuscito anche a superare le 4 ore di schermo, ovviamente a discapito della durata totale. In breve, la giornata la copre tutta.

Elephone-P7000-durata-batteria Elephone-P7000-durata-batteria-schermo

Se la durata della batteria è lunga, non è da meno il ciclo di carica a causa del caricabatteria da appena 1A. Una carica completa supera le 3 ore.

GPS | 9

In tutti i test effettuati si è comportato davvero bene. Aggancia il segnale in un istante; niente da criticare

Gestione dual SIM | 9

Elephone P7000 ha due slot per SIM: una normale, una micro. Le impostazioni permettono di scegliere la scheda definitiva per l’utilizzo di Internet, ma si può cambiare in qualsiasi momento con un’operazione che impiega circa 10 secondi. Lo stesso vale per chiamate ed SMS: possiamo scegliere la nostra scheda preferita o fare in modo che ci venga chiesto quale scheda usare un istante prima di effettuare la chiamata.

Screenshot_2015-06-20-17-23-35 Screenshot_2015-06-20-17-19-57

Sistema | 8

A bordo di Elephone P7000 troviamo Android 5.0 (quasi) stock con le GApps indispensabili. L’unica pecca del sistema è l’utilizzo della RAM che si aggira intorno a 1.5 GB. Tuttavia, come ho già scritto nel paragrafo hardware, non si notano rallentamenti o lag. Il launcher, anch’esso con qualche piccolo ritocco, mostra le notifiche per alcune app.

La ROM proprietaria nasce con qualche personalizzazione, ma allo stesso tempo con qualche feature mancante. Per esempio manca la possibilità di impostare utenti diversi e Guest, ma non è un problema di sicurezza in quanto possiamo negare l’accesso ad ogni singola app tramite lettore d’impronte.

Tra le poche personalizzazioni presenti, invece, abbiamo la scelta di impostare l’avvio automatico e i permessi di ogni applicazione; possiamo quindi negare che una determinata app abbia accesso a contatti, al GPS o alla fotocamera, giusto per fare qualche esempio.

Confezione

Nella scatola, oltre allo Smartphone, troviamo il caricabatteria da 1A, una pellicola protettiva (un’altra è già applicata), una pellicola in vetro e una flip cover S-View: questa, tramite il sensore di prossimità, accende e spegne il display e mostra data, ora e notifiche in un ritaglio circolare, il quale è personalizzabile tramite le impostazioni

IMG_20150620_170847 IMG_20150620_172950

Conclusione | 7

Abbiamo visto i pro e i contro e c’è anche da aggiungere che Elephone P7000 avrà il supporto ad altre ROM: sul forum è già spuntata la prima CyanogenMod 12.1 in beta.

Tutto sommato non lo considero un cattivo Smartphone, ma sinceramente la scarsa funzionalità del microfono e la scocca posteriore un po’ rumorosa mi han lasciato l’amaro in bocca. Spero che con i prossimi aggiornamenti venga fixato anche il microfono, ma non sono sicuro sia solo problema software.
Direi, dunque, che è buono per coloro che: amano i display ampi; utilizzano lo Smartphone più che altro per app Social; cercano una buona autonomia e una discreta fluidità.

Comunque è uno Smartphone che sta già vendendo migliaia di esemplari; difatti le guide sull’errore OTA e sull’aggiornamento di Elephone P7000 hanno ricevuto commenti da diversi possessori. Spero di sentire le loro e le vostre opinioni, per capire se i problemi del mio Elephone riguardano soltanto me o lo Smartphone in sé.

Per chi volesse acquistarlo, invece, lo trova su GearBest in preordine (in questo momento conta più di 2500 preordini!) a 211 Euro. Il coupon fornitoci in precedenza è ormai scaduto, cercherò di ottenerne un altro per i prossimi giorni 😉