In questo articolo troverai tutte le informazioni necessarie per riprodurre i video del PC sulla TV grazie a Chromecast, il nuovo dispositivo creato da Google per rendere la condivisione multimediale fra i dispositivi di rete estremamente semplice e funzionale.

Non nascondo di aver avuto alcune difficoltà nello scegliere il titolo di questa guida perché i risultati che otterrai non si limiteranno semplicemente a riprodurre i video dal PC alla TV, ma potrai godere di un potente e bellissimo Media Server, Plex, in grado di condividere video, immagini, musica di qualunque dispositivo presente nella rete domestica e riprodurlo sulla TV e su altri dispositivi di rete.

Esistono altre “vie” più immediate per ottenere dei risultati simili: potresti ad esempio utilizzare alcune estensioni per Chrome come Google Cast o VideoStream ma dopo averle provate posso assicurarti che la qualità e la fluidità video, ad oggi, non sono paragonabili a quelle ottenute con Plex Media Server, che fra le altre “chicche” ha quella di scaricare automaticamente informazioni aggiuntive relative ai video inseriti nella libreria multimediale, come ad esempio Trailer, contenuti extra e copertine dei film. Infine catalogherà in automatico Serie TV e film per Tag, Categoria, Anno, Nomi di attori/registi e molte altre interessanti funzionalità.

Plex Media Server – Formati supportati

Plex supporta la maggiorparte dei più comuni formati media (avi, mkv, flv, jpeg, png etc.), ha integrato inoltre un sistema di Transcodifica che permette di riprodurre, qualora ce ne fosse il bisogno, formati audio/video non compatibili, ma in questo caso è richiesto un hardware abbastanza recente nello specifico i requisiti minimi sono:

  • Senza Transcodifica: CPU Dualcore da 1.6 Ghz
  • Transcodifica (risoluzione video 720p): CPU Dualcore da 2.0 Ghz
  • Transcodifica (risoluzione video 1080p) CPU Dualcore da 2.4 Ghz

Plex Media Server – Installazione

L’installazione di Plex è davvero semplice, riuscirai ad installarlo e configurarlo in pochi minuti, è inoltre un software multipiattaforma  installabile su Windows, Linux, Mac, Android, IOS.

  1. Registrati nel sito ufficiale di Plex Media Server | Link 
  2. Scarica Plex sul tuo PC | Download
  3. Avvia Plex, verrà aperto nel browser l’indirizzo del server locale Plex (127.0.0.1:3400). Segui i passaggi iniziali di configurazione fra cui la scelta del nome del server e le cartelle contenenti i file multimediali da inserire nella libreria. Se durante la configurazione sarai avvisato che Plex non è riuscito a comunicare con il tuo server, ignoralo, non è un passaggio fondamentale per il suo funzionamento, permette di rendere accessibile il Server all’esterno della rete locale e (forse) per scaricare le informazioni extra dei contenuti. E’ possibile comunque configurarlo in un secondo momento.
  4. Adesso non devi far altro che aggiungere i contenuti multimediali nelle cartelle scansionate da Plex e sarai pronto a trasmetterli alla TV.

 

Se durante la configurazione guidata, Plex non è stato in grado di comunicare all’esterno della rete locale, la causa è che la porta numero 32400 utilizzata da Plex è bloccata dal router, per risolvere il probleme procedere in questo modo:

  • Apri la porta 32400 (o un’altra a tuo piacimento) nel router.
  • Vai nelle impostazioni di Plex –> Server –> Connetti, immetti il numero della porta appena aperta nel router e seleziona “Riprova

    Plex impostazioni
    Plex – Configurazione Server

  • Questa volta Plex troverà la porta 32400 aperta e riuscirà a connettersi correttamente indicando su quale porta è disponibile il server.

    Plex connessione server
    Plex connessione server eseguita correttamente

 

Complimenti! il tuo server è pronto, non rimane che organizzare i contenuti multimediali, ma prima vorrei chiederti:

Questa guida è di tuo gradimento?

Se la risposta è SI, apprezzerei molto che gli mettessi un +1 o un Like, in questo modo saprò che l’argomento ti interessa e potrei scrivere altri articoli come questo 🙂

Come Aggiungere una cartella alla libreria

Plex Media Server scansiona periodicamente alcune cartelle presenti nel PC alla ricerca di file multimediali da includere nella libreria, per questa operazione si avvale dei cosiddetti “Agenti” che hanno il compito di individuare in base al tipo di file (Film, Serie TV, Musica, Video Amatoriali) le informazioni che permetteranno di organizzare i contenuti nel migliore dei modi.

E’ molto importante quindi definire per ogni cartella aggiunta, il tipo di file contenuti, vediamo insieme come farlo:

dalla schermata iniziale di Plex, seleziona il pulsante “+” per aggiungere alla libreria una cartella del PC

Plex aggiunta cartella
Plex – Aggiungere cartella alla libreria

Ti verrà richiesto che tipo di File sono contenuti nella cartella che verrà aggiunta, puoi scegliere fra:

  • Film
  • Spettacoli TV
  • Musica
  • Foto
  • Video Amatoriali

Nel passo successivo dovrai selezionare la cartella del PC da scansionare. Terminate queste 2 semplici operazioni, Plex mostrerà i file trovati e ne scaricherà automaticamente le copertine da internet.

se la scansione non trova alcun file il problema potrebbe essere che Plex non ha il permesso di leggere il contenuto della cartella, per risolvere, sarà sufficiente  cliccare con il tasto destro su uno dei video della cartella e dare i permessi di lettura ad “Everyone” (su Windows) o al gruppo “Altri” su Ubuntu e rieseguire la scansione da Plex.

Per riprodurre i file sulla TV è sufficiente selezionarli dalla libreria di Plex e cliccare sull’icona di Chromecast in alto a destra.

chromecast plex

Come organizzare i contenuti multimediali

Plex cataloga i contenuti multimediali DIVINAMENTE! a patto di fornirgli le informazioni in modo corretto, ci sono quindi alcuni regole nel nominare i file multimediali che ti permetteranno di sfruttrele potenzialità di Plex, cercherò di riassumerle per tipo di file.

Film

NomeFilm (Anno di rilascio).estensione

es. "Avatar (2009).avi"

se il film è composto da 2 parti: potrai usare alcuni accorgimenti per far capire a Plex che i 2 file fanno parte dello stesso video:

crea una cartella chiamata “NomeFilm (anno di rilascio)” ed al suo interno dovrai inserire le 2 parti del video nominate in questo modo: nomeFilm (anno di rilascio) -cd1.avi, nomeFilm (anno di rilascio) -cd2.avi

/avatar (2009)
      avatar (2009) -cd1.avi
      avatar (2009) -cd2.avi

al posto di cd puoi utilizzare: disc (disc1, disc2, disc3 etc), disk, dvd, part e pt.

Serie TV

Per catalogare le Serie TV in base a stagioni ed episodi puoi utilizzare i seguenti accorgimenti:

Creare una cartella chiamata “nomeSerieTV” al cui interno inserire una cartella per ogni stagione che a sua volta ne conterrà tutti gli episodi, ecco un esempio:

/The Shield
           /Stagione 01
                The Shield s01e01.avi
                The Shield s01e02.avi
                The Shield s01e03.avi
           /Stagione 02
                The Shield s02e01.avi
                The Shield s02e02.avi

Nel caso delle serie TV Plex ignorerà il titolo dell’episodio l’unica informazione rilevante è sXXeXX (s01e01=stagione1, episodio1)

Musica

Per catalogare la musica utilizzare la seguente struttura:
/Nome Artista/Nome Album/N° Traccia-Nome Traccia.estensione

/Pink Floyd
           /Wish You Were Here
                  01 - Shine On You Crazy Diamond.m4a
                  02 - Welcome to the Machine.m4a

Queste sono alcune delle nozioni basilari per organizzare la libreria di Plex, per altre caratteristiche interessanti come ad esempio l’impostazione di uno sfondo personalizzato per ogni film, serieTV, album musicale, leggere la documentazione ufficiale relativa alla preparazione dei contenuti Multimediali di Plex a questo Link.

Spero che tutto ciò ti sia stato utile, al prossimo articolo!