Il repository proposed in Ubuntu contiene pacchetti instabili, ancora in fase di test che possono far insorgere problemi più o meno gravi fino al malfunzionamento dell’intero sistema operativo.

Se si riscontrano problemi dopo l’installazione di questi pacchetti, bisognerà effettuare il loro downgrade ad una versione stabile, un’operazione non così intuitiva dal momento che necessita di un’adeguata conoscenza del processo di aggiornamento di Ubuntu.

Il cosiddetto processo di Upgrade si basa su criteri specifici nella selezione dei pacchetti da installare fra i vari repository che consistono nell’assegnare delle priorità a ciascuno di loro. Modificando opportunamente queste priorità, è possibile quindi aggiornare i pacchetti non all’ultima versione disponibile ma a quella più stabile, ecco come fare:

Il canale Telegram di InTheBit con le migliori offerte techle migliori offerte tech

1. La prima operazione consiste nel disabilitare da Synaptic il repository proposed: avviare Synaptic recarsi in Impostazioni–>Repository e successivamente nel tab “Aggiornamenti” e togliere la spunta a “Aggiornamenti proposti

repository-proposed

 

2. Procediamo quindi assegnando una priorità molto alta ai pacchetti contenuti nei repository: security, updates e backports ed assegnado una priorità negativa (che impedisce l’installazione dei pacchetti) per il repository proposed.

Per eseguire questa operazione, creare un file chiamato “99-downgrade-proposed” nella cartella “/etc/apt/preferences.d/“:

$ sudo gedit /etc/apt/preferences.d/99-downgrade-proposed

nel file vuoto che si aprirà incollate il seguente codice:

Package: *
Pin: release a=saucy
Pin-Priority: 1001

Package: *
Pin: release a=saucy-updates
Pin-Priority: 1001

Package: *
Pin: release a=saucy-security
Pin-Priority: 1001

Package: *
Pin: release a=saucy-backports
Pin-Priority: 1001

Package: *
Pin: release a=saucy-proposed
Pin-Priority: -1

Se utilizzate una versione diversa da Ubuntu Saucy, è sufficiente modificare la parola saucy con il nome della vostra versione.

3. Adesso eseguite un upgrade del sistema ed automaticamente verranno aggiornati i pacchetti in base alle nuove priorità impostate (assicuratevi che il dist-upgrade non rimuova pacchetti importanti per il funzionamento del sistema)

$ sudo apt-get update
$ sudo apt-get dist-upgrade

4. Infine cancellare il file creato al punto 2 in modo da ripristinare le priorità di default:

$ sudo rm /etc/apt/preferences.d/99-downgrade-proposed

Dopo aver effettuato il downgrade dei pacchetti ubuntu instabili a causa del proposed repository riacquisterete la completa stabilità di Ubuntu.

Fonte | Webupd8