Notification Repeater risolve il problema notifiche su MIUI 10 e Mi Mix 3

È chiaro a tutti come uno degli aspetti fondamentali degli smartphone di casa Xiaomi sia la presenza di una propria interfaccia utente, sviluppato ad hoc, la MIUI. Per chi è assiduo utilizzatore di questi dispositivi conoscerà bene un po’ tutti i pregi e i difetti, per chi non la conoscesse, invece, è bene sapere come questa UI (User Interface) presenta un’ottima semplicità di uso abbinata, purtroppo, ad alcuni piccoli problemi che potrebbero dare fastidio a qualche utente. Uno dei tanti problemi da sempre riscontrati da molti è quello della mancanza di alcune notifiche, ma ultimamente grazie ad uno sviluppatore esterno all’azienda cinese, c’è la possibilità di scaricare un’applicazione di nome Notification Repeater che potrebbe risolvere questo agognato problema.

Notification Repeater

Il problema che questa applicazione va a risolvere è soprattutto rivolto ai possessori di Xiaomi Mi Mix 3 che, nel tempo, si sono accorti come alcune notifiche di applicazioni come TelegramDiscord o Google Voice non venissero mostrate sul display all’utente. Lo stesso problema è arrivato agli occhi di uno sviluppatore Android, FabioCZ, che studiando il problema ha scoperto che la soluzione era molto semplice: sviluppare un applicazione, Notification Repeater appunto, che servisse a visualizzare le suddette notifiche prima che l’interfaccia MIUI, inspiegabilmente, le elimini.

OFFERTA DEL GIORNO
Xiaomi Mi 8 Lite Global 4/64GB
Xiaomi Mi 8 Lite Global 4/64GB

Coupon valido per blu e nero

183,4€
image
64MI8LRY

L’applicazione in questione non è presente sullo store Android ufficiale, per ora, ma è possibile scaricare il file .apk dal gitHub ufficiale dello sviluppatore da questo link. Lo stesso sviluppatore ha ultimamente aggiornato l’app Notification Repeater aggiungendo la possibilità di far vibrare il telefono all’arrivo di una notifica, di mostrare notifiche fluttuanti e di impostare un’icona e un colore per il led di notifica per ogni applicazione. Inoltre l’applicazione è completamente open source e quindi, il codice sorgente, è consultabile e modificabile da chiunque.  Sicuramente è una soluzione poco ortodossa per risolvere un problema che, si spera, verrà risolto direttamente da Xiaomi con le prossime versioni della MIUI 10 attese il prima possibile.

Fonte

InTheBit.it
Dispositivi aggiunti
  • Confronta Smartphone (0)
  • Confronta Notebook (0)
Compara
0