Come bypassare la lockscreen Android

Al giorno d’oggi dobbiamo ricordare molte password, con la conseguenza che spesso ne dimentichiamo qualcuna. Fortunatamente esistono i metodi di ripristino, ma nel caso particolare di Android vi sono più vie nel caso in cui dovessimo dimenticare il pin, la sequenza o quel che sia della nostra schermata di blocco.

Di solito basta ripristinare la password tramite account Google o nel peggiore dei casi con un full wipe, ma in realtà è possibile ripristinare – o meglio eliminare – la password, o il codice di blocco in più modi: tramite app, ADB, recovery..

Questa è un’arma a doppio taglio, in quanto ci fa capire quanto è facile accedere a un qualsiasi terminale indipendentemente dal fatto che questo abbia un codice di accesso facile o abbastanza complicato. Perciò questa, potrebbe essere una guida molto utile nel caso in cui dimenticassimo la nostra password ma allo stesso tempo malevola se il terminale dovesse capitare nelle mani sbagliate.

Di seguito elencherò sette metodi riportati sul forum XDA. Questi non sono stati testati personalmente, inoltre è possibile che un metodo funzioni su determinati terminali e su altri no. Se nessuno dovesse funzionare, sarà allora necessario procedere con un wipe.

 

NOTE:

  • Se al riavvio doveste trovare ancora la sequenza di blocco/pin/password, inserite una qualsiasi combinazione
  • Se nessuno di questi metodi dovesse funzionare, è necessario un full wipe;
  • E’ necessario avere il debug USB attivo, in alcuni casi anche il ROOT

 

Ecco i metodi per bypassare la lockscreen Android

Metodo 1

Soluzione via Recovery

Istruzioni
  • Scaricate Pattern Password Disable | Download
  • Copiate il file sul telefono
  • Riavviate il terminale in recovery mode
  • flashate il file e riavviate

Metodo 2

Soluzione via ADB

Istruzioni
  • Installate ADB (se non è installato); su Ubuntu eseguite la riga:
    sudo apt-get install android-tools-adb
  • collegate il terminale al PC e avviate un terminale
  • eseguite i seguenti comandi
    adb devices
    adb shell
    cd data/system
    su
    rm *.key
  • riavviate

UPDATE: Quello che segue è il caso di Marco che ha usato questo metodo servendosi della recovery, poiché non ha potuto attivare il debug usb a causa della password. (Permessi di root abilitati, dispositivo Galaxy S3)

  1. da cell. spento premere insieme Vol su + Home + Tasto power per entrare in recovery (ho la recovery PhilZ Touch 6
  2. collegare cavo usb al p
  3. procedere con il metodo 2 ignorando l’eventuale errore con il comando “su” (come è successo a me) che dice questo: “/sbin/sh: su: not found” e proseguire con le successive istruzion
  4. una volta riavviato il cell. accetta qualsiasi combinazione di gesti

Metodo 3

Soluzione via SMS (solo per precauzione, se il telefono è già bloccato scegliete un altro metodo)

Istruzioni
      • Scaricate e installate l’applicazione | Download
      • Date i permessi di ROOT
      • Impostate un pin differente da quello preimpostato (1234)
      • Inviate un messaggio da un altro telefono per sbloccare, con scritto:
        codice reset      (1234 reset per esempio)
      • Il telefono si riavvierà

Metodo 4

Soluzione via ADB – SQL

Istruzioni
      • Tramite terminale, eseguite i seguenti comandi
        adb shell
        cd /data/data/com.android.providers.settings/databases
        sqlite3 settings.db
        update system set value=0 where name='lock_pattern_autolock';
        update system set value=0 where name='lockscreen.lockedoutpermanently';
        .quit
      • riavviate

Metodo 5

Soluzione via ADB – rimozione file

Istruzioni
      • Collegate il telefono e aprite un terminale
      • Digitate:
        adb shell rm /data/system/gesture.key

Metodo 6

Soluzione via Debug USB

[Aggiornerò in futuro]

Metodo 7

Soluzione via Recovery

Istruzioni
      • Scaricate e copiate sul vostro telefono Aroma file manager.zip | Download
      • Avviate il telefono in recovery
      • Tramite l’opzione “mount”, montate tutto
      • Flashate poi il file aromafilemanager.zip
      • Dopo l’installazione, aromafilemanager si avvierà, usate il bilanciere del volume per muovervi e il tasto accensione per selezionare, come con la recovery
      • Andate in “Menu”, poi in “Settings”
      • In fondo, selezionate “mount all partition in startup”, quindi uscite da aromafilemanager
      • Dopo aver chiuso aroma, flashatelo nuovamente e si avvierà di nuovo
      • Spostatevi in “Data”, poi in “System”
      • Trovate ora gesture.key (per la sequenza) o password.key (per la password). Tap prolungato su uno di questi, quindi selezionate “delete”
      • Riavviate

 

E voi conoscete qualche altro metodo?

Via


Non perdiamoci di vista!

Segui la pagina Facebook e il canale Telegram per non perdere le ultime novità.
Se vuoi risparmiare con i tuoi acquisti online, iscriviti ai nostri canali: Offerte Tech, Xiaomi Coupon, Coupon e Offerte Amazon e Offerte Droni. Per info e consigli, chiedi nel nostro Gruppo.


48 Comments
  1. Recò veri originale o cwm
    Factory reset
    Yes

  2. serve il root x usare il ppern password disable?

  3. Grazie. Mi avete salvato da un wipe data. Ho usato il metodo 2 ma con il mio S3 in recovery mode perchè, non potendo accedervi, non potevo metterlo in debug usb e quindi adb non rilevava il device.
    Forse si può aggiungere al metodo 2?
    Brevemente (premetto che ho il root):
    1. da cell. spento premere insieme Vol su + Home + Tasto acc. per entrare in recovery (ho la recovery PhilZ Touch 6)
    2. collegare cavo usb al pc
    3. procedere con il metodo 2 ignorando l’eventuale errore con il comando “su” (come è successo a me) che dice questo: “/sbin/sh: su: not found” e proseguire con le successive istruzioni
    4. una volta riavviato il cell. accetta qualsiasi combinazione di gesti

    • Grazie, aggiornerò l’articolo.
      Comunque puoi ‘salvarci’ anche tu seguendo una delle nostre pagine! 😀

      • Ciao scusa ma i telefoni android hanno questa vulnerabilità in caso di furto, ciò qualunque sequenza o codice come sicurezza di sblocco basta fare un hard reset e si toglie tutto, secondo me la recovery doveva avere una password per accedere, da creare l’utente all’acquisto, in modo che chiunque rubi un dispositivo android con sicurezza di sblocco non può entrare nella recovery

        • “Purtroppo” sì. Però come puoi vedere non è nemmeno così facile.

          Installa app come cerberus e rendila app di sistema così non verrà mai rimossa e potrai sempre rintracciare il dispositivo.

          Spero anche io in futuro ci sia un blocco per la recovery.

          La twrp mi pare ce l’abbia, ma non ricordo bene.

      • Non credo di essere così bravo. Comunque ho già scaricato l’app e non mancherò nel seguire i vostri interessanti articoli. Bye

  4. ho provato in parecchi modi (sempre tramite file zip in recovery mode come il metodo 7),ma quando provo ad istallare il file zip mi dice “signature verification failed” come posso fare?

  5. Io ho usato l’ ultimo metodo (Aroma file manager), ha funzionato, ma ora il display del mio S3 Neo si vede malissimo! Aiutatemi!

  6. A me non funziona più il touchscreen e non posso quindi digitare il pin di sblocco. Ma volevo recuperare qualche file sul telefono. Come posso fare? grazie!

  7. Come inserisco file sul dispositivo se è bloccato? molti metodi sono impraticabili. Ho provato da terminale ubuntu ma adb shell non lo riconosce come comando anche dopo aver installato i driver adb

  8. Sto provando i metodi che hai elencato, ma non riesco a sbloccarlo. ho un One Plus One e ho il display crepato e il touch non va più …

  9. Salve! Un’amica mi ha chiesto di sbloccargle il telefono. In sostanza gli richiede un PIN che lei non conosce. Il telefono non ha altre recovery, permessi di root e debug, USB. Come dovrei procedere? A lei non importa del telefono… lo può anche buttare. Gli interessa solo visionare i dati che ci sono all’interno: file, foto e soprattutto messaggi sms, what’app e messenger….

    • Impossibile che non abbia la recevory. Che telefono è?

      • “Non ha altre recovery”… Ha la recovery di default. Come faccio a a fare qualsiasi cosa se non è abilitata la modalità debug USB???
        Spiego il problema: l’amica è stata tradita dal marito e ha sequestrato il telefono con il quale massaggiava per certi scopi. Ha bisogno di accedere al telefono ma c’è un PIN da inserire per sbloccarlo e deve assolutamente accederci perchè può servire se si dovrò rivolgere a un avvocato. Cosa si può fare considerando che non è attiva la modalità USB e collegando il telefono al PC, non appare alcuna cartella all’interno della memoria?

        • Puoi provare a flashare una recovery alternativa da fastboot.
          Non è per forza necessario il debug USB a seconda dello smartphone, ma potrebbe causare il ripristino dei dati, sempre a seconda del telefono.

          Tieni anche presente che se “l’ha sequestrato” è violazione di privacy e non voglio alcuna responsabilità 🙂

        • Non ci sono responsabilità tranquillo 🙂 .Sono marito è meglio e per la comunione dei beni, il telefono è di entrambi… e poi il marito ha detto che lo può tenere… non è quindi un sequestro per entrambi i motivi.

          In ogni caso, troppe volte mi è capitato che flashando una recovery, si formattasse il telefono. E cmq sul telefono non posso né prelevare né inserire dati. Quindi come farei a mettere la rom da flashare? E’ una situazione disperata ma ci sarà pur un rimedio…

        • Scusa per gli errori di battitura… Volevo scrivere “Sono marito e moglie”

        • Appunto ti chiedevo che telefono è. Ad esempio su OnePlus puoi flashare da fastboot senza che nessun dato venga rimosso.

        • Samsung S Duos 2 GT-S7582
          Grazie per il supporto 😉

        • Allora, in teoria da fastboot la cwm dovrebbe flasharsi comunque senza debug USB, ma rimane il rischio del wipe data.
          Quindi ho trovato un bel po’ di guide che possono aiutarti a recuperare i dati, ma tutte in inglese. Te le posto di seguito. Prima di provarle, dai una chance a kies… dovrebbe funzionare.

          1. Abilitare debug da recovery http://android.stackexchange.com/questions/112040/how-to-enable-usb-debugging-in-android-if-forgotten-pattern-for-screen-unlock

          2. Una soluzione per un problema simile al tuo
          http://android.stackexchange.com/questions/67352/how-to-backup-broken-screen-phone-when-usb-debugging-is-not-enabled

          3. Soluzione che dovrebbe funzionare al 100% ?
          http://forum.xda-developers.com/showthread.php?t=2308130

          Fammi sapere come va o se hai bisogno di aiuto. A presto

        • Ti ringrazio tantissimo e ti farò sapere. Al momento devo partire e mi assenterò per 10-15 giorni. Domani ho giusto il tempo magari per provare Dr. Phone e MobileGo, che dovrebbero fare un backup completo del telefono senza permessi di root e il primo dovrebbe anche permettere di rimuovere la schermata di blocco senza resettare il telefono.
          Se poi queste soluzioni non vanno, provo quelle che mi hai linkato, che se fanno quello che promettono, allora dovrei risolvere il problema.
          C’è solo un particolare. Devo capire capire cosa potrebbe farmi perdere i dati, perchè è un rischio che assolutamente non posso correre.
          Intanto grazie mille!

  10. Salve sono disperata ho un grande problema giorni fa ho avuto una brillante idea di cambiare il pin con il blocco segno ma non so perche mi dice che e sbagliato e non posso accedere a niente e bloccato non ho il debug usb attivo perche il pc non l’ho riconosce
    quindi con sd ho provato file zip in recovery mode,ma quando provo ad istallare il file zip mi dice “signature verification failed” come posso fare,non vogliio perdere i dati cioè foto rubrica ect
    ho un s5neo
    grazie in anticipo

Leave a reply

InTheBit.it
Dispositivi aggiunti
  • Confronta Smartphone (0)
  • Confronta Notebook (0)
Compara