Come forse già saprete, la settimana scorsa la ormai nota Xiaomi ha presentato il suo ultimo gioiellino: il Mi4C, il compromesso perfetto tra Mi4 e Mi4i. L’azienda cinese in questione si è fatta largo nel mercato degli Smatphone grazie ai suoi prodotti con un rapporto qualità/prezzo eccezionale, e anche stavolta si è confermata vincitrice in questo senso, realizzando un dispositivo dal design semplice ma al contempo elegante, con un hardware invidiabile!

xiaomi-mi4c

Vediamo ora la scheda tecnica del nuovo Xiaomi Mi4C:

  • Dual-SIM (micro) 4G
  • Android 5.1.1 Lollipop personalizzato e ottimizzato con l’interfaccia MiUI v7
  • Schermo Full HD (1920×1080 pixel) da 5 pollici e con un rapporto PPI di 441
  • CPU: Qualcomm Snapdragon 808 – 64 bit – Hexa-Core con frequenza massima di 1.8 GHz
  • GPU: Adreno 418
  • RAM: 2/3 giga
  • ROM: 16/32 giga – non espandibile
  • Doppia Fotocamera: Anteriore da 5 MP e Posteriore da 13 MP (con flash)
  • Edge Tap, Sensore IR
  • Batteria: non removibile da 3080 mAh – connettore USB Type-C
  • Supporto a Quick-Charge 2.0
  • Peso: 130 grammi circa

Le specifiche lasciano ben poco all’immaginazione, e spero sarete d’accordo con me se dico che questo è davvero un best buy, ma andiamo con calma e vediamo qualche dettaglio in più; il display di Xiaomi Mi4C è stato realizzato in collaborazione con LG, Sharp e AUO, mentre le lenti della fotocamera sono state realizzate da Sony e Samsung, dunque alcuni lotti avranno un camera Sony e altri una Samsung. Lo stile del dispositivo è minimale ed elegante, forse un pochino simile a quello dei Windows Phone; come da tradizione Xiaomi nel bordo inferiore dello schermo sono presenti i tasti soft touch, ottima scelta per preservare le dimensioni dello schermo; nel bordo inferiore della backcover troviamo invece lo speaker.

Tra le funzioni più interessanti di questo Xiaomi Mi4C troviamo innanzitutto la possibilità di accendere il display con doppio tap, mentre un tap sul lato dello schermo permetterà di scattare una foto e un doppio tap invece, sempre sul lato dello schermo, funge da tasto back; altra funzione interessante è la doppia modalità d’uso del display: una diurna e una notturna, sia per ridurre i consumi che per fare in modo che gli occhi “riposino”; ultima funzione, ma non meno importante è la possibilità di controllare alcuni dispositivi mediante il sensore a infrarossi integrato, in parole povere avremo tra le mani un telecomando universale: funzionalità molto rara oggigiorno.

Se siete interessati a comprare uno Xiaomi Mi4C potete acquistare subito la versione standard (2 giga di RAM e 16 giga di ROM) qui al costo di 215 euro con spese di spedizione gratuite e disponibilità immediata, in colorazione nera o bianca.
Se invece siete più propensi ad acquistare la versione advanced (3 giga di RAM e 32 giga di ROM) vista l’impossibilità di espandere la memoria, potete farlo qui in prevendita, al costo di 255 euro con spese di spedizione gratuite, in colorazione nera o bianca. Purtroppo per la consegna di quest’ultimo dovrete aspettare novembre, ma credo ne valga la pena.