Giunto un altro fine settimana, su InTheBit si torna a parlare di Modding e in particolare ancora dei moduli Xposed Framework. Qualche settimana fa vi ho parlato di GravityBox, un modulo essenziale per la personalizzazione del proprio robottino verde. Questa settimana voglio presentarvi un modulo simile ma con caratteristiche molto interessanti.

Il modulo in questione è Xblast Tools, e sebbene questo abbia molte personalizzazioni in comune con GravityBox, in realtà ha diverse features in più; un vero tocco di classe che renderà il vostro terminale unico.

Come detto, Xblast Tools condivide molte delle caratteristiche di GravityBox. Potremo quindi personalizzare dalla status bar alla lockscreen, dalle icone della status bar all’area di notifica e così via. Ovviamente potrebbe mancare qualche opzione presente su GravityBox, ma al contrario le funzioni in più sono parecchie. Giusto per fare qualche esempio, abbiamo a disposizione più icone personalizzate per la batteria, la possibilità di personalizzare Daydream o quella di personalizzare il tema coi colori che preferiamo. Per farla breve, lo trovo più completo e funzionale se dovessi fare un paragone con GravityBox.
Ma le caratteristiche che più adoro; che colpiscono di più; insomma.. che fanno più felice uno smanettone, sono ben altre! Infatti Xblast Tools, oltre alle solite caratteristiche, ha un sistema di notifiche sulla lockscreen molto particolare e ben fatto, un lanciatore di applicazioni circolare attivabile tramite swipe, una barra applicazioni a scomparsa, gesture su status bar, gesture ovunque, etc.
Vediamo nel dettaglio quelli più interessanti.

Il canale Telegram di InTheBit con le migliori offerte techle migliori offerte tech


XLockY

XLockY è ciò che permette di personalizzare ad hoc la lockscreen del nostro terminale. Possiamo cambiare colore, dimensione e icona dell’anello di blocco, abilitare la rotazione, cambiare sfondo, attivare la torcia rapida ma soprattutto attivare il sistema di notifiche.

Leggi anche: DynamicNotifications: notifiche sulla lockscreen in stile Motorola, senza root.

Quello delle notifiche sulla lockscreen, è sicuramente un argomento molto discusso ed esistono parecchie applicazioni per avere questa feature. A mio parere però le notifiche di XLockY hanno uno stile nuovo rispetto alla “concorrenza”. Viene mostrata l’icona sul bordo destro del display e tramite swipe verso sinistra possiamo avere l’anteprima del messaggio; un secondo swipe nasconderà la notifica mentre al contrario, questa si ridurrà di nuovo a icona.
Giocando con le impostazioni possiamo far in modo che il display si attivi all’arrivo di una nuova notifica, che si attivi dopo aver tirato fuori dalla tasca il telefono (usando il sensore), avere il controllo totale (o più informazioni, a seconda del tipo di notifica) sulle notifiche tramite tap prolungato su esse o far in modo che non venga visualizzato il messaggio. Infine possiamo impostare un’altezza diversa, cambiare il colore dello sfondo ed escludere applicazioni. L’unica pecca? Le notifiche che andiamo a nascondere non vengono nascoste dalla status bar.

xblast-tools-xlocky-inthebit xblast-tools-xlocky-inthebit-1 xblast-tools-xlocky-inthebit-2 xblast-tools-xlocky-inthebit-3 xblast-tools-xlocky-inthebit-4
xblast-tools-locky-inthebit-10 xblast-tools-locky-inthebit-11 xblast-tools-locky-inthebit-12

 

xblast-tools-circle-app-launcher

Circle App Launcher

Una funzione di Xblast molto interessante, un launcher a scomparsa attivabile tramite swipe nel quale verranno mostrate le applicazioni da noi scelte. Indescrivibile a parole, è una funzione molto utile.


Gesture Anywhere

Un’altra caratteristica molto interessante di questo modulo, è questa particolare funzione che consente di impostare gesture personalizzate associate ad applicazioni e non solo. Tramite swipe, apparirà un pannello che coprirà tutto il display, sul quale andremo a disegnare la lettera (simbolo, segno…) assegnata in precedenza per avviare l’app prestabilita.


Altre funzioni

Oltre a quelle appena esposte, a parer mio più interessanti, Xblast Tools ha altre funzioni particolari.

  • Appbar è una semplice barra di applicazioni attivabile via swipe, simile a Circle App Launcher ma su una barra verticale. Quest’ultimo ovviamente è più bello da vedere!
  • Identicons permette di cambiare le icone dei contatti senza foto con icone di vario stile: retro, contemporaneo, spirografo, matrice di punti. Gli avatar generati saranno uno diverso dall’altro. Utile per dare colore alla rubrica
  • Status bar gestures come si può intuire dal nome, abilita le gesture sulla barra di stato. I movimenti possibili sono i due swipe orizzontali, doppio tap e tap prolungato. A questi è possibile applicare azioni come l’avvio di app, controllo del lettore multimediale, o le funzioni screenshot, home, back, menu, etc.
  • Holo Theme è utile per cambiare quasi tutti i colori del tema originale.
  • Quiet Hours per impostare un periodo di tempo nel quale verranno disattivati i suoni e vibrazioni –DO NOT DISTURB!-. È possibile anche applicare filtri per contatti o impostare suoni diversi.

Infine sarà possibile anche impostare il numero di tile per riga, applicare sfumature, gestire i LED, personalizzare le notifiche Toast, bootanimation, etc!

Affinché Xblast Tools funzioni correttamente, è necessario BusyBox. L’app ha un costo di 1,77€ sul Play Store (versione donate) ed è gratuita se scaricata da Xposed Framework. | Download