Può capitare di trovarci in zone non coperte da WiFi o che il nostro provider abbia problemi e che abbiamo urgente bisogno di usare internet dal nostro PC. Per fortuna abbiamo il nostro smartphone Android che con pochissime azioni può trasformarsi in un router (hotspottethering) WiFi, bluetooth o via cavo USB. Purtroppo però, il nostro operatore potrebbe imporre un grosso limite, o meglio un grosso prezzo da pagare per sfruttare il tethering del nostro terminale. Questo è il caso di Vodafone che, dopo aver attivato il tethering – WiFi o USB che sia –  ci manda un simpaticissimo messaggino SMS con scritto qualcosa del genere:

“Ti ricordiamo che la promozione Mobile Internet attiva sul tuo numero non comprende le connessioni effettuate utilizzando il punto di accesso web.omnitel.it”

e ci verranno sottratti ben 4 euro dal nostro credito.

Ma se ho proprio bisogno di una connessione, devo proprio pagare 4 euro?? No!
Ci sono più modi per ovviare il problema: cambiare APN (e ve ne parlo in questa guida, con un metodo sicuro al 100%) o usare applicazioni che ci consentono di navigare senza pagare nulla in più di quanto non paghiamo già con l’offerta attiva sulla nostra SIM. Un’ottima applicazione per il tethering Vodafone gratis è sicuramente Tether e ora vedremo come configurarla su Ubuntu, anche se in realtà funziona pure sotto Windows e Mac.

Il canale Telegram di InTheBit con le migliori offerte techle migliori offerte tech

Scarica Clockwork Tether dal Playstore | Link

Innanzitutto bisogna precisare che l’applicazione non è del tutto gratuita; è in realtà una versione trial quella disponibile sul Play Store, ed esattamente consente di sfruttare il tethering per un massimo di 15 giorni con il limite di 20 MB al giorno. Vediamo ora come configurarla piuttosto che perderci in chiacchiere, ma prima vi consiglio di attivare dal sito Vodafone il blocco internet da PC giusto per non rischiare di pagare 4€.

Tethering Vodafone su Ubuntu

L’installazione e la configurazione di Tether su Android non necessita di alcuna spiegazione, in quanto una volta installata è già pronta a fare il proprio dovere. Ciò che bisogna fare invece è scaricare l’applicativo per il nostro PC, a seconda del nostro sistema operativo.
Quini dopo un tap sul punto interrogativo rosso in basso, scegliamo la prima opzione Download Tether for PC e quindi selezioniamo il nostro S.O., in questo caso Linux. Fatto ciò inizierà subito il download e troveremo il file – tether-linux.tgz – su Android nella cartella SDcard/Clockworkmod/Tether.
Adesso non ci resta che copiarlo sul PC e installarlo.

Per convenienza, possiamo spostare il file nella home e, per semplificare ancora di più il tutto, possiamo rinominare il file in tether.tgz o in qualsiasi altro nome. Assumendo che il nome sia quello appena scritto, dovremo eseguire i seguenti comandi per scompattare, configurare e compilare il file. Ognuno di essi dovrà essere eseguito con i permessi di super user.

sudo tar zxvf tether.tgz

scompatterà il file e troveremo tutto il contenuto nella cartella /Tether. Dovremo spostarci in questa cartella, esattamente nella sottocartella /node. Se anche voi avete piazzato il file nella home, dovrete accedervi con il comando che segue, altrimenti dovrete modificare il comando con il percorso esatto /percorso/Tether/node

cd Tether/node

a questo punto possiamo iniziare a configurare e compilare il file con i seguenti due comandi

sudo ./configure
sudo make

L’ultima operazione impiegherà un po’ di minuti per terminare, attendiamo la fine e possiamo finalmente avviare l’applicazione:

cd
cd Tether
sudo linux/run.sh

Adesso il nostro PC è pronto per collegarsi, quindi premiamo il simbolo USB di Tether su Android e colleghiamo lo smartphone al PC. Non appena sarà stabilita la connessione, il simbolo si colorerà di verde e ci verranno mostrati i dati trasferiti in basso: siamo collegati. Il terminale di Ubuntu dovrà rimanere sempre aperto fino al termine della connessione affinché funzioni; adesso possiamo usare il Tethering Vodafone gratis! 😉

Questo è un buon workaround per usare il tethering Vodafone gratis, senza nessun altro costo aggiuntivo e senza modificare le proprie impostazioni. Inoltre è un’applicazione che funziona senza permessi di ROOT, quindi accessibile a tutti. Ovviamente la modifica dell’APN offre più vantaggi perché consente anche l’utilizzo dell’hotspot WiFI e quindi dedicheremo un articolo a riguardo 😉

Per Hotspot e Tethering sbloccati definitivamente, leggi qui.