Sei stufo del tuo Galaxy Ace Plus? effettivamente utilizzare Android 2.3 Gingerbread nel 2014 non è di certo gratificante, quindi perchè non aggiornare il telefono ad una versione recente di Android? con la grafica di Jelly Bean e le migliorie introdotte da Google nelle sue ultime versioni di Android potresti rinnovare il tuo interesse per questo telefono.

Purtroppo gli aggiornamenti ufficiali si sono fermati da tempo, ma fortunatamente  nel mondo Android esistono soluzioni “non ufficiali” a qualunque esigenza, in questa guida infatti, andremo ad installare una fantastica Custom Rom, la CyanogenMod 10.1 (non ufficiale).

Questa ROM è fra le migliori attualmente disponibili per il Galaxy Ace Plus, basata su Android 4.2.2 Jelly Bean, un upgrade sostansioso che vi farà apprezzare le migliorie introdotte da Google nelle ultime versioni di Android e incrementerà le applicazioni disponibili per il vostro device.

CYANOGENMOD 10.1 CARATTERISTICHE

  • Questa è la Cyanogen by TechKang con molti bug corretti
  • basata sul Kernel 3.0.101
  • basata su Android 4.2.2 Jelly Bean
  • Wifi Thethering
  • FM Radio
  • Torcia
  • Camera funzionante
  • Ottimizzazione delle prestazioni

BUGS

L’unico bug presente in questa ROM è il flash non funzionante nella fotocamera/videocamera, funziona soltanto con l’applicazione “Torcia”, inoltre appena si scatta una foto viene mostrata per un attimo un anteprima dell’immagine verde, ma la foto viene comunque salvata correttamente.

PREPARATI PER L’INSTALLAZIONE

Ti serviranno alcuni software per poter flashare la cyanogenmod sul Galaxy Ace Plus:

Installa Kies sul PC e successivamente estrai il file compresso di Odin in una cartella del PC (ad esempio nel Dektop).

Per installare una Custom ROM come la CyanogenMod è necessaria innanzitutto una recovery modificata che permetta di eseguire operazioni avanzate sul dispositivo Android, in questa guida utilizzeremo la Recovery TWRP.

ìRicordo che queste operazioni potrebbero causare danni anche permanenti al dispositivo, non ci assumiamo alcuna responsabilità.

Per chiarezza ho suddiviso la guida in 3 pagine: