Oggi vedremo come addentrarci nel modding del nostro Nexus 4 sbloccando il bootloader, installando la recovery clokworkmod e infine ottenere i privilegi di root con un metodo semplice e veloce.

Utilizzeremo N-Cry Toolkit che permette di effettuare tutte queste operazioni in modo automatico cosi da preparare il nexus 4 per l’installazione di una custom ROM, ma prima di cominciare è bene sapere che con questa procedura cancellerete tutti i vostri dati dal telefono, è quindi consigliato effettuare un backup prima di procedere; non mi assumo nessuna responsabilità nel caso di danneggiamento dello smartphone!

REQUISITI:

Il canale Telegram di InTheBit con le migliori offerte techle migliori offerte tech

  • N-Cry Toolkit versione 3.4.2: Download QUI
  • un PC (meglio se portatile) con Windows 7
  • Nexus 4 con Android 4.3 
  • Connessione ad internet attiva sul PC

scaricato il toolkit estraetelo in una cartella a vostro piacimento, avviate il programma come amministratore (tasto destro su NCry.exe –> esegui come amministratore)  e cliccate sulla bandiera americana per impostare la lingua inglese, successivamente cliccate su “Driver setup” per installare i driver ADB necessari per il corretto riconoscimento da parte di windows  del nostro nexus 4.

ncry-toolkit

Attiviamo sul Nexus 4 la modalità Debug USB e colleghiamolo al PC selezionando la modalità di collegamento PTP direttamente dalla barra delle notifiche.

a questo punto assicuriamoci che il telefono sia stato correttamente riconosciuto dal toolkit verificando che ci sia scritto “Nexus device found in verde” e sotto State: “ADB mode”

ncry

siamo pronti per far eseguire al toolkit tutte le operazioni di modding cliccando la voce “1-Click Menu”, si aprirà la seguente finestra

ncry

  • selezioniamo “Start Fastboot Mode” e attendiamo che il telefono si riavvi in modalità fastboot
  • selezionare la prima opzione “E.R.R. Mode” la quale in automatico sbloccherà il bootloader, attiverà il Root e installarà la recovery Clockworkmod: verranno scaricati 15Mb durante questa operazione quindi assicuriamoci di avere una connessione internet attiva.
  • ci verrà richiesta una conferma dello sblocco del bootloader direttamente sullo schermo del telefono, assicuriamoci di confermarla muovendoci fra le opzioni con i tasti volume e per confermare con tasto power.
  • potremo controllare l’avanzamento delle operazioni direttamente dal toolkit, attendiamo che finisca tutta la procedura al termine della quale il telefono si riavvierà in recovery.
  • spostiamoci fra le voci della recovery utilizzando i tasti volume e per confermare il tasto power: selezioniamo “reboot system now” e alla successiva richiesta selezioniamo “NO”

Adesso il telefono si riavvierà normalmente e ritroveremo nel Drawer l’applicazione “Super SU” dalla quale potremo gestire i permessi di root.

superSu

Nel prossimo articolo vedremo come installare una Custom Rom.