Il 2014 si è concluso da quasi un mese ed è tempo di analisi e valutazione dei dati raccolti durante l’anno appena concluso, ci interesseremo ovviamente al mondo del web grazie ai dati raccolti dall’hosting Seeweb, che in suo comunicato stampa, pubblica un resoconto della propria attività con particolare riferimento agli incidenti informatici riscontrati e gestiti nel proprio network e gestiti per conto di TopHost.

incidenti informatici
Il numero di malware mobile è cresciuto del 16% mentre quello complessivo è aumentato del 76% anno dopo anno. In occasione dell’inizio del 2015.

Se nel 2013 gli incidenti gestiti erano più di 3000, nell’ultimo anno il numero è raddoppiato, arrivando a superare la quota dei 6500 incidenti di sicurezza.
Il significativo aumento degli incidenti di sicurezza è dovuto da un lato, all’aumento dei clienti e, dall’altro lato, all’aumento delle intrusioni. Considerate le statistiche dell’ultimo rapporto, gli incidenti di sicurezza gestiti hanno riguardato:

  • 2675 password SMTP rubate o indovinate.
  • 1525 siti web compromessi.
  • 145 password FTP rubate.

Rispetto allo scorso anno non ci sono state grandi novità, se non che nell’ultimo trimestre del 2014 c’è stato un aumento delle intrusioni sui siti con WordPress, a causa di nuove vulnerabilità presenti nei suoi componenti.

Per il 2015 le previsioni dicono che il numero di attacchi informatici in grado di mettere a repentaglio la sicurezza delle informazioni potrebbe crescere ancora. Le tecniche di attacco sono sempre più sofisticate, al punto da mettere a rischio anche gli standard che da sempre sono sinonimo di affidabilità, come ad esempio i certificati SSL.

“Ognuno ha il suo lavoro ed il cliente dovrebbe concentrarsi solamente sul suo. Ci sono problematiche che potrebbero insorgere, ed un team composto da tecnici specializzati in diversi settori, che garantiscono sicurezza al cliente, sarebbe l’ideale”

Luca Ercoli, esperto Ethical Hacker Seeweb.

In conclusione, non possiamo fare altro che affidare il nostro sito ad un hosting affidabile, che garantisca un buon supporto tecnico, un buon livello di sicurezza dell’infrastruttura che ci ospita, e se si utilizza un cms come wordpress, il consiglio rimane quello di aggiornare, non appena possibile, il cms, i temi e i plugin per rendere meno vulnerabile il proprio progetto.

fonte

Seeweb