Nonostante molti utenti amino Linux, sono comunque costretti a usare Windows perché ovviamente molte applicazioni sono disponibili solo per quest’ultimo e una delle applicazioni più usate è sicuramente Photoshop che, possiamo dirlo, è il miglior editor grafico. Tuttavia, chi ha da ritoccare immagini conosce sicuramente GIMP, l’editor grafico open source che può benissimo competere con Photoshop, basta pensare che è gratuito ma allo stesso tempo molto efficace. Chi effettua quindi il passaggio da Photoshop a Gimp, potrebbe sentirne la mancanza o, semplicemente, fare confusione con i tasti e gli shortcut da tastiera, che non sono uguali. Ma esiste un modo per renderli identici!

Sicuramente conoscerete DevianArt, il sito con la più vasta raccolta di immagini, animazioni, fotografie e tanto altro. Tra queste, anche le personalizzazioni per molte applicazioni, e quella di cui parleremo, come avrete intuito, riguarda GIMP. Come ho già detto, serve per ‘trasformare’ l’interfaccia in modo che assomigli a quella di Photoshop, quindi scaricate il file e procediamo con la guida per l’installazione.

Download GIMP 2.8 Photoshop Tweaks | Link

 

Backup

Innanzitutto facciamo un backup delle impostazioni attuali, durante l’installazione è difficile che accada qualcosa, ma se volessimo tornare indietro, potremo farlo grazie al backup. Se GIMP è aperto, chiudiamolo.

Il canale Telegram di InTheBit con le migliori offerte techle migliori offerte tech

$ mv ~/.gimp-2.8 ~/.gimp-2.8.old

per le versioni di GIMP 2.8, mentre per la 2.9:

$ mv ~/.config/GIMP/2.9 ~/.config/GIMP/2.9.old

Per quanto riguarda quest’ultima versione, è sicuro che alcune impostazioni (ad esempio gli shortcut) non funzioneranno, poiché il pacchetto modificato è stato rilasciato appunto per la versione 2.8

 

Installazione

L’applicazione delle modifiche è abbastanza semplice. E’ sufficiente estrarre la cartella (.gimp-2.8) contenuta nello zip nella home e avviando GIMP noterete subito il cambiamento.

Per applicare le modifiche a GIMP 2.9, invece, dovrete copiare l’intero zip all’interno della cartella .config/GIMP (anch’essa nella home. Questa è una cartella nascosta (come tutte quelle con il punto davanti al nome), quindi premete Ctrl + H per mostrarla. A questo punto estraete lo zip dentro la cartella in cui l’avete copiata, e rinominate il file da “.gimp-2.8” a “2.9” (esattamente senza .gimp e ovviamente senza virgolette).

gimp-come-photoshop

Ripristino

Abbiamo effettuato il backup, così nel caso in cui vogliamo tornare alla vecchia impostazione, basta eseguire 2 semplici comandi da terminale. Come per l’installazione è il backup, bisogna chiudere GIMP!

$ rm -r ~/.gimp-2.8
$ mv ~/.gimp-2.8.old ~/.gimp-2.8

per la versione 2.9 invece:

$ rm -r ~/.config/GIMP/2.9
$ mv ~/.config/GIMP/2.9.old ~/.config/GIMP/2.9

 
Via