I, Gladiator è un gioco sbarcato da poco sul Play Store nel quale rivestiamo il ruolo di uno dei più potenti gladiatori, Rufus, vincitore per 3 volte consecutive dei giochi.
Questi giochi venivano celebrati dagli imperatori nell’antica Roma durante i periodi di pace e consistevano in sfide tra uomini o uomini e belve feroci, fino alla morte. I più forti, i vincitori, diventavano così gladiatori.

Storia

Inizieremo il gioco con il prologo, dove impareremo come usare gli attacchi, le schivate, parate e spostamenti. Il nostro eroe sarà al massimo delle sue potenzialità, ma verrà ucciso in un duello a causa della sua bontà d’animo. Tornerà in vita grazie a una scommessa tra gli dei, dove Mercurio punta tutto su Rufus, convinto che può vincere anche i prossimi giochi. Inizierà quindi la storia vera e propria, la nostra forza sarà quindi bassa come anche la salute e l’energia e le nostre armi e armature di scarsa qualità. Dobbiamo quindi farci forza e sfidare gli altri duellanti per guadagnare denaro ed esperienza per comprare armi più performanti e aumentare le nostre abilità.

Gameplay

Il gameplay prende tanto. Possiamo colpire gli avversari con le armi, pugni e calci, con tanto di esecuzioni, colpi speciali e trappole in cui spingerli. E’ possibile che gli avversari duellino anche tra di loro, e quindi possiamo approfittarne, ma il più delle volte ci troveremo di fronte a più avversari (anche se sembra rispettino la fila, o almeno all’inizio pare difficile essere attaccati nello stesso istante da più avversari contemporaneamente). E’ possibile anche camminare tra un duello e l’altro, ma questo l’ho trovato un po’ scomodo perché spesso la visuale si gira all’improvviso. La pecca è invece non potersi muovere durante il duello, poiché il tasto del movimento è lo stesso dello scudo che cambia a seconda se siamo in duello o no.
Tra le esecuzioni possibili soddisfa molto la possibilità di poter staccare letteralmente la testa o altre parti del corpo agli avversari, come anche impalarli tramite calci ben assestati dopo averli storditi o farli bruciare vivi.

Screenshot_2013-10-17-22-52-09Bella, molto bella, anche la possibilità di poter raccogliere da terra alcune armi -o scudi- cadute ai nemici, variando così tra lance, mazze, spade e doppia arma.
A seconda delle combo, della velocità di uccisione e altri fattori, varierà il giudizio del pubblico nei nostri confronti, che ci farà acquisire monete ed esperienza extra se sarà positivo e perderle se sarà negativo!
I, Gladiator supporta anche il multiplayer con diverse modalità di gioco.

Grafica e suoni

Il gioco è ovviamente in 3D e ha una grafica ben curata, con uno stile leggermente cartoonizzato. Stupefacente invece l’audio, la musica di sottofondo piace davvero tanto -detto da me che solitamente, la disattivo ancora prima di iniziare a giocare- e colpiscono in particolare i dialoghi in latino accompagnati dai sottotitoli in italiano.

Conclusione

Il gioco è ben fatto, senza dubbio, e grazie a circa 40 livelli (arene) ci farà trascorrere qualche oretta incollati al display. Non è del tutto positivo il fatto che nonostante sia a pagamento, ci siano gli acquisti in-app, ma si può fare benissimo a meno di questi.
Tutto sommato quindi il gioco merita tanto e se dovessimo dare un voto da 1 a 10, sicuramente sarebbe un 9 pieno! | Download