Curiosi di provare Ubuntu Touch ma vi turba l’idea di dover cancellare Android per provare il nuovo sistema operativo realizzato da Canonical?

Se siete in possesso di un Nexus 4, Nexus 7 o Nexus 5, realizzare un dual boot fra Android e Ubuntu Touch è più semplice di quanto crediate grazie a Multirom che abbiamo già recensito in un precedente articolo.

non perdiamoci in chiacchiere e vediamo subito come fare:

Il canale Telegram di InTheBit con le migliori offerte techle migliori offerte tech

Queste operazioni possono arrecare danni al vostro terminale ed anche la perdita di tutti i vostri dati (è consigliato eseguire un Backup completo prima di procedere) non mi assumo nessuna responsabilità per eventuali malfunzionamenti derivanti dall’utilizzo di questa guida.

REQUISITI:

  • Nexus 4 o Nexus 7 (sia 2012 che 2013)
  • MultiRom Manager scaricabile dal Playstore
  • Permessi di root abilitati
  • Bootloader sbloccato

Download

Se il vostro Nexus è ancora Stock, potrete leggere le nostre guide relative allo sblocco del bootloader e abilitazione dei permessi di root:

Guida Root e Recovery Nexus 4

Guida Root e Recovery Nexus 7 2012

 

CONFIGURAZIONE MULTIROM

Avviate Multirom manager, spuntate tutte le caselle nella sezione Installa/Aggiorna come mostrato in figura:

multirom manager

  • la prima casella “Multirom v22” installerà multirom sul vostro dispositivo
  • la casella Recovery installerà una versione opportunamente modificata della recovery TWRP
  • la terza casella relativa al kernel installerà un kernel fra quelli nella lista, scegliete un kernel corretto in base alla vostra versione di android (ad esempio se avete android 4.4.2 selezionate dal menù a tendina il kernel relativo ad android 4.4.1/4.4.2): nel caso in cui utilizziate un kernel modificato e non avete intenzione di cambiarlo, verificate che sia compatibile con Multirom, il quale necessita di una specifica patch per il suo corretto funzionamento, e togliete la spunta dalla casella kernel.
    Qui di seguito trovate un elenco dei Kernel compatibili (che hanno già implementata la patch)
Custom Kernel compatibili:
motley 
intersectRaven 
M-kernel 
Trinity Seven 
Omega 3 kernel 
vorcers' kernel 
franco.Kernel 
DMORE.Kernel
Timur's Kernel (USB host power management) 
Faux's kernel 
Oxydo kernel

dopo aver verificato che MultiRom manager abbia riconosciuto nel vostro kernel la patch kexec-hardboot (colorata in verde nella sezione “Stato” come mostrata nella precedente immagine), selezioniamo Installa: in automatico Multirom manager installerà multirom, recovery e kernel.

In questa fase verrà richiesto di riavviare in recovery per terminare l’installazione, ovviamente dovremo acconsentire ed attendere la fine della procedura, il dispositivo si riavvierà mostrandoci un countdown al termine del quale si avvierà Android.

INSTALLAZIONE UBUNTU TOUCH PER NEXUS 4 E NEXUS 7
Apriamo nuovamente Multirom Manager e questa volta ci focalizzeremo nella sezione “Installa Ubuntu Touch“:

Multirom manager installa ubuntu

Canale: da questo menù selezioniamo il tipo di distribuzione desiderata potremo scegliere fra Saucy (versione stabile basata su ubuntu 13.10) oppure Trusty (versione non stabile basata su ubuntu 14.04)

Versione: selezioniamo l’ultima versione disponibile per il tipo di distribuzione scelta in precedenza

Selezioniamo “Installa” ed attendiamo, come per il punto precedente, il termine della procedura (anche questa volta ci verrà richiesto di riavviare in recovery per dar la possibilità a Multirom di effettuare tutte le operazioni).

Al successivo riavvio ritroveremo un menu di Boot simile a quello presente nel dualboot dei PC dal quale potremo selezionare quale ROM avviare.

Abbiamo terminato tutte le operazioni, godetevi il vostro Ubuntu Touch ed anche la vostra Rom Android ;-)

Risoluzione Bug Diplay Nexus 7

Per questa guida ho utilizzato un Nexus 7 2012, e con qualunque versione di Ubuntu Touch incontravo un fastidioso Bug (a causa di MIR)  che rendeva inutilizzabile Ubuntu per via dello sfarfallio del Display, ho risolto cancellando un file da ADB, ecco come fare se anche voi riscontrate la stessa problematica:

    • Installate ADB sulla vostra distribuzione Linux del PC, per ubuntu 13.04+ utilizzate:
$ sudo apt-get install android-tools-adb
$ sudo apt-get install android-tools-fastboot
    • per Ubuntu 12.04:
      $ sudo add-apt-repository ppa:phablet-team/tools
      $ sudo apt-get update
      $ sudo apt-get install android-tools-adb 
      $ sudo apt-get install android-tools-fastboot

      a questo punto avviate il Nexus 7 con Ubuntu Touch e, una volta avviato collegatelo tramite USB al PC, verificate che sia correttamente riconosciuto digitando nel terminale “adb devices”(dovreste ottenere come risposta un ID alfanumerico)

    • Rimuovete il file che causa problemi con i seguenti comandi da terminale:
      $ adb shell rm -f /home/phablet/.display-mir
      $ adb shell reboot

      al riavvio Ubuntu Touch funzionarà senza problemi.

 

INSTALLAZIONE UBUNTU TOUCH PER NEXUS 5

E’ stato realizzato un primo porting di Ubuntu touch (versione 14.04) per Nexus 5, ma non essendo una versione ufficiale, non è installabile in automatico da Multirom, dovremo quindi flashare l’immagine da Recovery:

Scaricate il file system-armel+hammerhead.zip | Download

Scaricate il file rootfs-armhf.zip | Download

Dopo aver trasferito i 2 file nella memoria interna riavviate in recovery e seguite l’ottima videoguida realizzata dai colleghi di Chimera Revo: