Torniamo sull’argomento modding per il tablet Cube U39gt, con una guida per l’installazione di una custom ROM, in questo caso la Tempest U39GT_YHBRID1.

Come già detto in precedenza, il modding per i device cinesi non è sempre chiaro ed intuitivo…in questo caso specifico, ad esempio non è possibile installare questa ROM tramite CWM (recovery modificata) ma dovremo farlo usando ROKCHIP BATCH TOOL 1.7, un tool pensato proprio per smartphone e tablet con processori Rokchip.
Le ROM per questo device sono principalmente 2, quella di ARCTABLET e la suddetta TEMPEST yhbrid1, si installano esattamente nello stesso modo, quindi la scelta spetta a voi.
Cominciamo:

  • Per sicurezza fate un backup della ROM STOCK, e mettetelo nella scheda SD esterna. Questo perché, in caso di problemi nell’installazione della nuova ROM (caso assai raro ma non si sa mai!) potete reinstallarla tramite recovery.
  • Installate sul PC ROKCHIP BATCH TOOL 1.7.
  • Scompattate il file ed apritelo, ci troverete una cartella denominata Rokcusb driver v3.5, è importante perché se dimenticate di installarli, il tool non funzionerà (provato personalmente!). Nel file dovrete scegliere i driver corretti per il vostro sistema operativo, x86 o x64 bit e poi Windows Vista o 7 o quello che avete.romcubeu39gt
  • Una volta aperta la cartella dei driver, tappate sul secondo pacchetto -informazioni di installazione- con il tasto destro del mouse e tappate su -installa-.
    Importante, può succedere che vi esca immediatamente una finestra di errore che vi segnala che non è possibile installare alcunché, non tenetene conto e proseguite (lo segnalo perché a me è successo).romcubeu39gt2
  • Prendete il tablet, andate in –impostazioni- e levate la spunta all’intero paragrafo di -opzioni sviluppatore- in alto a destra. Attaccatelo al PC con l’USB e aspettate che venga riconosciuto (il tablet DEVE essere acceso!).
  • A questo punto, nel file scompattato di Rokchip Batch Tool, tappate sul file APK ed apritelo come amministratore. Se avete disabilitato il debug correttamente, RKB dovrebbe mostrarvi il tablet connesso con un quadrato rosa nella finestra in basso del tool.
  • Se prima non siete riusciti ad installare i driver, adesso dovrebbe farlo automaticamente, mostrandovi il classico pop-up di -installazione driver dispositivo- in basso a destra nella barra di Windows.
  • Con RKB aperto e il tablet riconosciuto, siete pronti a cominciare…Dando per scontato che abbiate già scaricato lo Zip della ROM che vi interessa, scompattatelo e mettete il file IMG, per comodità, sul desktop. Andate in alto a destra, dove c’è il pulsante con i tre puntini e tappate, cercate dove avete salvato il file IMG della ROM e selezionatelo.
    romu39gt5
  • In basso avete una serie di pulsanti, premete Switch per far cominciare la procedura di flashing. La prima fase durerà appena pochi secondi, vedrete il quadratino diventare verde ed il testo nella finestra vi segnalerà che lo Switch è andato a buon fine.
    romu39gt6
  • Adesso tappate su Restore e lasciate lavorare RKB…ci vorranno diversi minuti, quindi assicuratevi che il tablet abbia sufficiente carica. Il quadrato diventerà giallo e comincerà a lampeggiare. Una volta finita la procedura vedrete una striscia di testo evidenziata in verde che annuncia l’avvenuta riuscita del flash. Il tablet si sarà spento e riacceso in modalità recovery, non toccate niente e lasciate che si riavvii da solo. Non allarmatevi se ci metterà qualche minuto in più del normale.
    romecubeu39gt3
  • Una volta riavviato il tablet, avete finito! Per la mia esperienza personale, una volta montata questa ROM, dovrete effettuare nuovamente il ROOT e rimettere la CWM (se l’avevate già anche prima).
    Qui trovate il nostro articolo sul ROOT del Cube U39gt.

N.B- Per quanto riguarda la mia esperienza, avevo installato la CWM prima di fare tutta la procedura di flashing e, provando ad installare la ROM nel modo classico (da recovery modificata) non ci ero riuscita in nessun modo! Chiedendo lumi ad altri conoscenti, mi sono resa conto che non era possibile installare la ROM in questo modo, solo tramite Rokchip Batch Tool. Invece, chi aveva ancora installata la recovery stock, sembra che non abbia avuto problemi, potendo fare tutto usando questo metodo. Ovviamente sta a voi sperimentare!