In un articolo precedente ho spiegato come installare Android 4.4 KitKat su Xiaomi Mi2 senza, però, la possibilità del dual boot grazie a una recovery modificata (da un certo ivan). Adesso, lo stesso utente che ha rilasciato la ROM, l’ha resa compatibile con il dual boot. 

La notizia giunge dal forum Xiaomi.eu e devo ringraziare un lettore per averlo fatto notare in un commento. Ho, comunque, provato a installare la ROM e sembra andare perfettamente, quindi riporto qui di seguito il procedimento al flash della ROM. 

Nota: il flash di una ROM può causare danni permanenti al vostro terminale. Procedete solo se sapete cosa state facendo.

Requisiti 

Per iniziare bisogna installare cwm, quindi attivare il TrueDualBoot dal menu advanced. Questo ripristinerà il vostro terminale allo stato di fabbrica, poiché dividerà il System 1 dal System 2, quindi per non perdere applicazioni, dati, configurazioni etc. (i file multimediali non verranno cancellati) vi consiglio di effettuare un Nandroid Backup per il system che non volete perdere (o entrambi), in modo da riavere la ROM nello stato in cui l’avete lasciata in pochissimi passaggi.

Il pacchetto necessario per l’installazione completa, che si trova nel link in fondo all’articolo, comprende 4 file:

  • Mi2-2S-recovery-2013-11-13-en.zip – recovery Ivan con supporto dual boot
  • aosp-aries-20131114…zip – ROM KitKat
  • PA_gapps-modular-mini…zip – le mini Gapps perché la versione full sembra non vadano bene al contrario di queste.
  • UPDATE-SuperSU-V1.51.zip – il file per avere i permessi di ROOT

 

Flash recovery e ROM in dual boot

  1. Collegate il vostro Xiaomi al PC e copiate i 4 file in una cartella
  2. Riavviate il telefono in modalità recovery (tasto volume su + power)
  3. Scegliere di installare un file zip da SDcard, quindi spostatevi nella cartella dove avete copiato i 4 file e selezionate la nuova recovery Mi2-2S-recovery-2013-11-13-en.zip e installarla su System 1
  4. Riavviate la recovery, vedrete che in basso apparirà “by Ivan”
  5. Fate un bel wipe data, cache e dalvik cache per il system sul quale volete installare la recovery
  6. Come nel passo 3, scegliete di installare da SDcard, scegliendo questa volta la ROM, quindi aosp-aries-20131114…zip, sul system che vi interessa
  7. Ripetete l’operazione per gapps e SuperSu nello stesso system
  8. Ripristinate il nandroid backup sull’altro system per far tornare l’altra ROM come l’avevate lasciata.
  9. Da advanced selezionate quale system avviare, quindi scegliete quello su cui avete installato KitKat
  10. Riavviate per ritrovare KitKat! Ovviamente ci impiegherà qualche secondo in più per avviarsi, attendete

 

Switch system1<–>system2

Per cambiare la ROM in uso, ogni volta dovreste riavviare il terminale in recovery mode, selezionare advanced e scegliere il system con la ROM che vi interessa. Per facilitare questa operazione, o meglio per velocizzarla, ci sono ben 2 alternative.

  1. Potete usare i moduli Xposed che aggiungono ulteriori opzioni al reboot. Ne abbiamo parlato qui e sono appositi per MIUI. Potrebbero essere compatibili anche con altre ROM ma se volete testarli, fatelo a vostro rischio.
  2. Potete installare questa applicazione (creata dall’utente M1cha), che è compatibile con più ROM, e permette di vedere il system in uso e di riavviare cambiandolo. Per installarla, copiate l’apk in una cartella e installatela come una normale applicazione tramite un file manager.

 

Primi pareri

La ROM sembra comportarsi bene per quanto riguarda la fluidità, l’accensione è anche abbastanza veloce. Sinceramente al primo avvio la prima cosa che ho fatto è cambiare la dalvik con art per la curiosità ma le differenze a primo impatto sembrano poche, a parte che alcune applicazioni potrebbero dare problemi per quanto riguarda l’installazione (forse anche l’uso). Non vedo l’ora di testare la durata della batteria, ma dubito che sia ai livelli di MIUI che con una media di 4 ore e con picchi di 5 ore e 30 minuti (schermo acceso) è davvero il massimo, considerando anche tutte le app che girano in background.
L’audio non è male facendo un confronto con con Cyanogen e ParanoidAndroid che ho provato in precedenza, dove l’audio era basso o addirittura dava problemi, mentre la fotocamera sembra funzioni alla grande!

 

Segui qui la recensione completa, confronto con MIUI, prestazioni, durata batteria e altro.


 

Pacchetto ROM | Download

via