Conosciamo più o meno tutti la triste realtà di Internet in Italia: zone con copertura scadente, promozioni con megabyte misurati, ma peggio ancora sembra che questi megabyte siano venduti a peso d’oro. Promozioni che ci portano sempre a controllare il traffico dati residuo, a scroccare cercare continuamente connessioni WiFi o – peggio ancora – a limitarci nell’utilizzo delle nostre app preferite.

come risparmiare traffico dati Internet su Android

Per fortuna, però, a tutto c’è una soluzione e oggi vediamo 9 ottimi consigli per ottimizzare al massimo ogni MB e consumare meno traffico dati. Vedremo i vari mezzi possibili per comprimere e risparmiare al massimo il traffico dati usato dalle nostre applicazioni, specialmente con Facebook e Youtube, o durante la semplice navigazione su Internet.

1. Limitare dati app in background

limitare dati app in background Android

Iniziamo velocemente con un passaggio semplicissimo, il più banale, che non richiede l’installazione di alcuna app, poiché è una funzione nativa di Android presente su tutti i dispositivi: cioè limitare i dati delle app in background.

È una opzione che, se attivata, limita l’accesso a internet alle applicazioni non in uso e non è applicabile globalmente, ma singolarmente alle varie app utilizzate, sia sotto WiFi che sotto rete dati

Mi spiego meglio: se avvio il Play Store per fare gli aggiornamenti, ma al contempo vado ad utilizzare un’altra applicazione, il Play Store sta utilizzando la rete in background (chiamato anche sfondo). Vien da sé che non è saggio impostare tale limite a tutte le app, poiché potrebbero smettere di funzionare.

Nell’esempio sopracitato, il Play Store interromperebbe all’istante gli aggiornamenti fino al nuovo accesso e vale lo stesso per i browser nel caso in cui stessimo scaricando un file e tutte le altre app che necessitano di utilizzare i dati in background (Spotify per fare un altro esempio).

Limitare i dati di una determinata app è semplicissimo:

  • entra nelle Impostazioni
  • seleziona Rete dati, dove troverai tutte le app con il relativo consumo di megabyte
  • scegliere l’app alla quale vuoi limitare i dati in background
  • abilita il limite tramite lo switch e dai l’OK al messaggio di avvertimento

Dallo stesso menu, come puoi vedere nelle immagini, puoi impostare un limite per ricevere una notifica dopo aver raggiunto – o superato – la soglia impostata.

2. Aggiornamenti Play Store

Il Play Store mette a disposizione varie opzioni per aggiornare le app installate sullo Smartphone e una di queste dà il permesso di effettuare i vari update automaticamente, anche sotto la rete dati.

Gli aggiornamenti sono importanti, ma è sempre consigliato effettuarli tramite WiFi.

Oltre all’opzione che avvia automaticamente gli aggiornamenti, possiamo decidere che questi vengano effettuati automaticamente soltanto se collegati ad una rete WiFi o, meglio ancora, di scaricarli manualmente quando preferiamo, tutti insieme o una ad una l’app che ci interessa aggiornare.

Cambiare questa opzione richiede pochi passaggi, ecco come fare:

  • avvia il Play Store
  • accedi alle Impostazioni
  • seleziona la voce Aggiornamento automatico app
  • seleziona a piacere una delle due voci
    • Non aggiornare automaticamente le app
    • Aggiornamento automatico app solo tramite WiFi

      risparmiare traffico dati su Android
      Clicca l’immagine per ingrandire

Quindi la prima voce ti avviserà dei nuovi aggiornamenti e sarai tu a scegliere quando farli; la seconda effettuerà gli aggiornamenti disponibili quando il tuo smartphone Android sarà connesso ad una rete WiFi.

3. Facebook

Una delle app che più di tutte grava sulla nostra connessione dati (per non parlare della batteria) è sicuramente Facebook, probabilmente perché è la più usata, ma anche perché nella home troviamo una miriade di immagini e video.

Cosa, su Internet, consuma preziosi megabyte più di un video?

I video che trovi nella tua home di Facebook si riproducono automaticamente; decine e decine di video ogni giorno scorrono sotto i tuoi occhi e puntualmente si avviano in automatico. Probabilmente più della metà di questi video non sono nemmeno di tuo gradimento, perciò il primo consiglio è di disattivare la riproduzione automatica, d’altronde basta un semplice tap per mettere in play un video che vuoi guardare.

Qui la soluzione per rimuovere la riproduzione automatica: Come disattivare la riproduzione automatica dei video su Facebook

Tuttavia il problema dell’utilizzo dei dati non è del tutto risolto e, nonostante FB utilizzi immagini compresse, i nostri preziosi mega vanno via velocemente. La soluzione migliore in questo caso è usare un’alternativa all’applicazione ufficiale, che oltre ai dati internet ti farà anche risparmiare batteria. 😉

Da parecchio tempo alcuni browser come Chrome e Opera consentono di ricevere le notifiche Facebook, in più offrono una buona compressione dei dati, ma lo vedremo successivamente. Una soluzione quindi può essere quella di usare Facebook da browser.

Tuttavia, per un’esperienza migliore, ti consiglio di provare una delle tantissime applicazioni non ufficiali: sono più leggere, consumano meno dati, hanno un impatto minore sulla RAM e, infine, noterai una migliore durata della batteria.

Le trovi qui: migliori alternative all’applicazione Facebook ufficiale

4. YouTube

risparmiare connessione dati su Android
Clicca sull’immagine per ingrandire

Restando nel tema video, ovviamente anche YouTube è un’applicazione che riduce notevolmente la tua promozione Internet. Il primo consiglio – al quanto banale – è di ridurre la qualità del video in riproduzione al limite accettabile durante l’utilizzo delle reti 3G e 4G. Per una soluzione più efficace possiamo invece affidarci all’utilizzo di un’ottima applicazione: Opera Max.

5. Cos’è Opera Max

Opera Max, per chi ancora non la conoscesse, è un’applicazione gratuita che non necessita di ROOT, utile per la compressione dei dati trasmessi durante l’utilizzo di determinate applicazioni.

Purtroppo è ottima soltanto per un numero assai limitato di app (le quali saranno verificate al primo accesso all’app); nel mio caso, per esempio, l’app è utile soltanto per YouTube e qualche gioco; ma non è da sottovalutare dato che un video viene compresso fino al 50%.

Se da una parte Opera Max è eccezionale per salvare preziosi megabyte, dall’altra può rivelarsi tra le peggiori app per quanto riguarda il consumo della batteria. Perciò è consigliabile avviarla appena prima di lanciare una delle applicazioni sulle quali può liberamente agire e di terminarla subito dopo.

Leggi anche: come ottimizzare batteria Android

L’utilizzo è molto semplice e per funzionare crea una connessione VPN. Inoltre mette a disposizione parecchie opzioni per negare l’accesso a internet di determinate app, tenendo anche conto dei dati consumati.

Opera Max - Gestione dati
Developer: Opera
Price: Free

6. Navigazione

Come già anticipato, ci sono alcuni browser che riducono il peso dei megabyte trasmessi. Parlo di Chrome e di Opera Mini. Se usi Chrome e non conoscevi questa opzione, ti basta recarti nelle impostazioni, scorrere fino a Risparmio dati e attivarla.

Browser Chrome - Google
Developer: Google Inc.
Price: Free

Il risparmio dei dati Internet di Opera Mini invece è più completo e personalizzabile; permette di risparmiare circa da 40 a 80% dei dati trasmetti. Ha due livelli di compressione: EstremoAlto.

Il primo è quello che ti farà risparmiare più dati, ma al contempo con una navigazione che lascia a desiderare a causa di molti file non scaricati durante il caricamento della pagina. Il secondo livello di compressione, invece, garantisce un’esperienza di navigazione perfetta, con opzioni per la qualità delle immagini e dei video.

Infine, Opera Mini ha un’opzione per salvare le pagine offline, quindi è possibile consultarle spesso senza la necessità di avere Internet acceso. Basta premere il simbolo “+” in alto a sinistra e scegliere la voce per visualizzare la pagina anche offline.

Browser Opera Mini
Developer: Opera
Price: Free

7. Navigatori offline

Usi spesso il tuo smartphone Android come navigatore, magari con Google Maps? Il costante aggiornamento delle indicazioni causa un consumo di dati Internet, quindi una buona soluzione potrebbe essere quella di provare un navigatore offline, come il buon HERE Maps.

HERE WeGo
Developer: HERE Apps LLC
Price: Free

8. Sincronizzazione

La maggior parte delle applicazioni con accesso a Internet richiedono una costante sincronizzazione per vari motivi: mandare notifiche push, sincronizzare dati, contatti, mail, eccetera. Sebbene questa funzione sia fondamentale per alcune app affinché le notifiche arrivino all’istante (vedi Whatsapp e simili), non è del tutto importante per app e servizi meno utilizzati.

A seconda dello smartphone, ci sono vari metodi per gestire la sincronizzazione: il più drastico è quello di disattivare completamente la sincronizzazione tramite i toggle rapidi; un altro metodo è quello di attivare (e personalizzare – quando consentito) la sincronizzazione per ogni singola app tramite Impostazioni -> Account; infine, tramite Impostazioni -> Utilizzo dati si può scegliere se attivare la sincronizzazione solo tramite WiFi o anche in 3G e – su alcune ROM – specificare per ogni app quale connessione usare e quale no!

9. Applicazioni utili per tenere i dati sotto controllo

My Data Manager è probabilmente la migliore applicazione per la gestione dei dati. Ha un sistema d’allarmi qualora la soglia impostata sia stata superata, e un’opzione per disattivare automaticamente i dati Internet. Si possono impostare due allarmi generali e uno giornaliero.

Un’altra funzione molto interessante sta nel monitorare con precisione i dati usati da ogni applicazione; a tal proposito è importante abilitarle una ad una dopo l’installazione, altrimenti – di default – My Data Manager negherà la connessione dati a tutte.

Per farlo, dall’app spostati attraverso questi menu: I miei piani -> Ulteriori Opzioni -> Imposta le app gratuitamente -> scegli tutte le app che vuoi usare con i dati Internet della tua SIM, mettendo semplicemente il segno di spunta

Impostando i dati totali e quelli già consumati, questa app ci mostrerà quanti MB giornalieri possiamo utilizzare senza sforare. Insomma, con quest’applicazione non terminerai più i dati prima dello scadere della promozione! 😉

Conoscevi questi trucchi per risparmiare dati o ne conosci qualche altro? Fammi sapere 🙂